Per i “botti” parte pure l’ordinanza

Il sindaco di Mattinata vieta la vendita e l’uso

Arrivano puntuali come le feste. Sono i botti, che disturbano e a volte addirittura feriscono. Già da qualche giorno, soprattutto quando i ragazzi non sono occupati dalle attività scolastiche, lo scoppio dei diversi tipi esplodenti accompagna il passeggio lungo le principali strade e piazze del centro garganico.

Anche quest’anno perciò il sindaco Angelo Iannotta ha emanato un’ordinanza che fa divieto di vendita ed utilizzo di artifici esplodenti. Il “messaggio”, prima ancora che ai ragazzi sembra rivolto ai rivenditori di questi oggetti, che forse non valutano appieno i pericoli che possono causare agli stessi loro clienti, il più delle volte giovanissimi.

Il sindaco, si legge nell’ordinanza, ´considerato che nel periodo delle festività natalizie molti cittadini, prevalentemente giovani, fanno uso di giocattoli pirici in luoghi pubblici arrecando molestie ai cittadini e ritenuto necessario tutelare la quiete pubblica e preservare la pubblica e privata incolumità dall’uso indiscriminato di articoli pirotecnici” fa divieto di “vendita e utilizzo di artifici e prodotti affini negli esplodenti nonchè giocattoli pirici, non consentiti dalla legge, sulle pubbliche vie e piazze del Comune di Mattinata e ovunque vi sia concorso di persone“.

Per i contravventori è previsto, in base all’art. 17 del Testo unico delle Leggi di pubblica sicurezza, l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda sino ad euro 206,58. Dell’esecuzione dell’ordinanza e quindi dei controlli sono stati incaricati vigili e carabinieri.

Francesco Bisceglia
Cerca

Giugno 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Luglio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta

Compare experiences

Confronta