Iannotta incassa l’appoggio della maggiornza e decide di concludere il mandato

Per l’opposizione si è assisto solo ad una

Il sindaco Angelo Iannotta ritira le dimissioni e così si avvia al termine del suo secondo mandato. Dopo il Consiglio del 18 settembre, quando su alcuni importanti argomenti (PUG ed esternalizzazione dei tributi) la maggioranza si era sfarinata, Iannotta  aveva dato le dimissioni. Ora, al ventesimo giorno, quando le dimissioni stavano per diventare efficaci,  la decisone di restare.

La svolta si  è avuta nel consiglio comunale di giovedì scorso. Oltre alla novità della presenza di numerosi mattinatesi, nel parterre hanno fatto da testimoni (“irrituali”, ha rimarcato l’opposizione) della “riappacificazione”  i dirigenti Provinciali del Popolo della Libertà, Mazzone e Chieffo. Dopo l’introduzione di Iannotta, che spiegava l’importanza degli stessi argomenti di nuovo proposti al consiglio, la discussione entrava nel vivo. Le minoranze denunciavano l’assenza di spiegazioni da parte di Iannotta sulla crisi. L’atteggiamento e le parole del sindaco erano una vera e propria farsa secondo Francesco Prencipe del PD.

Diversa la lettura dei fatti di Iannotta: i capigruppo di maggioranza – Michele Falcone e Francesco Paolo Prencipe – a nome dei Consiglieri dei rispettivi gruppi mi hanno rinnovato la fiducia e rivolto un appello affinché il sottoscritto continui a svolgere il delicato servizio a favore della Comunità. Voglio credere – continua Iannotta – che in questi pochi mesi si possa, insieme, lavorare per continuare a definire obiettivi importanti per lo sviluppo del nostro territorio. Forse, molti progetti non saranno ultimati, ma ho la coscienza serena, perché abbiamo seminato molto, e comunque, presto, sarà tutto il Paese a raccoglierne i frutti.

Ma per il PD, e con esso anche i consiglieri Sdi,  l’attuale maggioranza, espressione della lista civica “Mattinata Viva”, ripresentatasi nel 2005 senza un chiaro progetto politico ma con l’unico intento di contrastare la candidatura dell’ On. Folena, è definitivamente implosa con le dimissioni del Sindaco. Si è avuto a Mattinata, secondo l’opposizione, un cammino amministrativo caratterizzato da diversi incidenti di percorso, alcuni dei quali gravi al punto tale da costringere il Sindaco a revocare deleghe di importanti assessori, a dimostrazione del fallimento politico di questa alleanza e di chi fino ad oggi l’ha diretta.

  • Francesco Bisceglia (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Cerca

Maggio 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta