Calcio: Colpo Grosso a Torremaggiore

Comincia con un successo esterno il 2005 per l'U.S. Matinum
20 Gennaio 2005
TORREMAGGIORE ñ U.S.MATINUM †† 0 ñ 1

Inizia bene il girone di ritorno per il Mattinata che al gran completo espugna il campo del Torremaggiore allungando a nove i punti di distacco dalla terz'ultima. Alla prima gara del 2005, mister Ricucci mette in campo una formazione accorta con quattro difensori, cinque centrocampisti e una sola punta, per dirla coi numeri. Già al 3' su un bel cross di Piemontese manca di poco l'appuntamento con la palla Ciuffreda; i padroni di casa giocano duro ed al 7' arriva la prima ammonizione per un fallaccio su Di Carlo; al 9' è il Torremaggiore che spreca una buona occasione da rete, ma sul capovolgimento di fronte è proprio il portiere locale Cassano che interviene d'anticipo su un bel cross di Bisceglia Donato, sventanto la minaccia. Al 15' l'arbitro De Cristofaro della sezione di Foggia, annulla tra lo stupore generale un gol a Ciuffreda. Ma i garganici tengono saldi i nervi, concentrando gli sforzi sul terreno di gioco, evitando errori che in passato hanno pesato gravemente sia sui risultati che sul cammino in campionato. Al 20' ed al 27' è ancora Ciuffreda a sfiorare la rete a pochi metri dalla porta; al 24' il Torremaggiore prova un tiro dalla distanza ma Guerra, ben piazzato, neutralizza; al 36' è ancora Gentile a sparare alto sopra la traversa. I padroni di casa avvertono la forte pressione dei rossoneri e s'innervosiscono, chiudendo il primo tempo con un fallaccio sul mobilissimo La Torre.

La ripresa inizia con lo stesso piglio e la stessa determinazione dei Mattinatesi, che capiscono di poter sfruttare le lacune avversarie in difesa, e già al 1' si portano sotto porta, con un abile contropiede mal finalizzato da La Torre; al 13' è sempre La Torre che si invola sulla fascia, scodellando in area un bel cross, ma il portiere locale salva, con un intervento plastico; al 15' Piemontese si proietta ad ampie falcate verso la porta avversaria ma viene atterrato platealmente e l'arbitro senza alcun indugio decreta un calcio di rigore che Di Carlo, sin qui apparso un pò in ombra, trasforma senza problemi, spiazzando il portiere. Ma il vantaggio non appaga i mattinatesi, che continuano ad imporre un bel gioco, quasi sempre finalizzato sui propri punti di riferimento in attacco. Al 30' è ancora La Torre a sfiorare la rete, che un minuto più tardi colpisce anche la traversa, con un bel tiro dal limite dell'area, la palla arriva sui piedi di Di Carlo, che pur lesto nell'istinto, non riesce ad inquadrare. Al 35∞ si fanno vivi i padroni di casa con un tiro di poco alto sulla traversa; anche l'ultima azione della gara, al 41', è riservata a loro, ma la sprecano malamente, permettendo a Guerra di mettersi ancora in mostra con un ottimo intervento in tuffo. Dopo 5 minuti di recupero, l'arbitro decreta la fine delle ostilità.

Impossibile non sottolineare l'importanza per il Mattinata, non solo a livello di gioco, di alcune pedine: la vittoria esterna infatti è coincisa anche con il rientro in squadra del capitano Bisceglia Francesco, autore di un'ottima prova. Da segnalare inoltre le buone prestazioni di Piemontese e Ciuffreda, nonchè l'ormai costante maturazione del portiere Guerra.

Torremaggiore: Cassano, Fiore, De Stasio, Rendina, Rago, Tartaglione, De Cesare, De Monte, De Gennaro, Guerra, Cordone. U.S. Matinum: Guerra, Ciavarella, Bisceglia Donato, Pinto, Vergura, Bisceglia Francesco, Ciuffreda (al 20' Sansone), Gentile, La Torre, Di Carlo, Piemontese. Allenatore Ricucci Tommaso. Arbitro: De Cristofaro di Foggia Reti: 15'st Di Carlo (R).

La Redazione