Servizio civile nazionale anche a Mattinata

Opportunità per i giovani fino a 26 anni
7 Ottobre 2004
Senza didascalia
Sono sei i volontari che saranno destinati al progetto di servizio civile. Per presentare le domande le ragazze comprese tra i 18 ed i ventisei anni e i ragazzi della stessa fascia d'età, riformati al servizio militare, avranno tempo fino al 21 ottobre. ìMattinata anziani handicap insiemeî è il nome del progetto che li vedrà impegnati nei prossimi mesi presso il Comune di Mattinata. Quello della località garganica è uno dei ventisei progetti che la Provincia di Foggia ha promosso raccogliendo l'adesione di diversi partner tra associazioni e otto amministrazioni comunali (oltre a Mattinata, Deliceto, Vieste, Carlantino, San Marco La Catola, Lesina, Apricena e San Giovanni Rotondo).

L'obbiettivo dichiarato dal progetto mattinatese è quello di assicurare alla popolazione anziana o disabile un'idonea copertura dei servizi legati al soddisfacimento delle esigenze primarie dell'individuo. E' prevista l'assistenza domiciliare con cura dell'ambiente abitativo e supporto alla persona. A ciò si aggiungerà il servizio di telecompagnia nonchè il servizio di trasporto degli assistiti presso i presidi ospedalieri per effettuare prelievi o visite specialistiche. Ma chi saranno i destinatari? ´Il servizio di assistenza domiciliare - precisa Francesco Esposito, funzionario comunale responsabile del progetto - sarà rivolto a soggetti anziani con un'età superiore ai sessantacinque anni e disabili, che vivono da soli o in coppia, che si trovano in condizioni economiche precarie, o che comunque non hanno parenti prossimi che possono occuparsi delle loro esigenzeª. E che a Mattinata ci sia necessità di indirizzare l'attività dei volontari verso queste persone sembrano dimostrarlo anche i numeri che dicono di ben centocinquantatrè invalidi non autosufficienti, di cui centoventuno ultrasessantenni.

I posti a disposizione presso il Comune di Mattinata per adesso sono solo sei. Ma si può concorrere anche per i centocinquanta posti degli altri venticinque progetti approvati, alcuni dei quali avranno come sede di attuazione l'intero territorio provinciale e quindi anche Mattinata. Coloro che saranno selezionati riceveranno per un anno dall'Ufficio Nazionale del Servizio Civile circa quattrocentotrentaquattro euro mensili di compenso. Oltre a questo progetto in campo assistenziale il Comune di Mattinata ha promosso altri due progetti di servizio civile volontario della cui approvazione si saprà nei prossimi mesi, spendendo per l'incarico di redazione di tutti e tre i progetti la somma di tremila euro.
Francesco Bisceglia