Studiosi italiani e di tutto il mondo a Mattinata per studiare le orchidee selvatiche

Si svolgerà dal 23 al 26 aprile il convegno nazionale del Giros

Sono attesi per l’ importante evento, che cadrà proprio nelle settimane in cui le colline e i monti di Mattinata e di altre zone collinari e montane del Gargano sono coperti dal “fiore all’occhiello del nostro territorio”, studiosi da tutta Europa. Così affermano entusiasti per la scelta del Gargano fatta dai dirigenti nazionali del Giros (Gruppo italiano ricerca orchidee spontanee) gli appassionati cultori di orchidee Angela Rossini e Giovanni Quitadamo, entrambi mattinatesi adottivi.

L’appuntamento di aprile non sarà solo un convegno scientifico nel segno della natura e delle orchidee spontanee ma sottolinea la Rossini anche un raduno di grande rilievo turistico fuori dai confini regionali, infatti converranno a Mattinata circa un centinaio di ricercatori di orchidee che soggiorneranno nelle nostre strutture turistiche Di più il convegno oltre che occasione di incontro tra persone che condividono la stessa passione, è un’occasione di arricchimento culturale e ha anche il carattere di una attiva vacanza a Mattinata dalla quale conservare un buon ricordo

Copioso il programma, che propone tutti i giorni escursioni e visite guidate in un ambiente caratterizzato da praterie e pascoli d’altura di grande valenza naturalistica fra le più interessanti del Parco Nazionale del Gargano, dove si può ammirare la fioritura di numerosissime orchidee ben sessanta specie, numerose varietà e ibridi.
Le orchidee fanno bella mostra in un scenario naturalistico, tra preziosi fiori spontanei ed alberi di faggi, cerri e querce; un colorato tappeto verde dal quale si sprigionano delicate fragranze tra i suoni dei campanacci delle mucche al pascolo in un’atmosfera bucolica. La particolare posizione geografica del Gargano, la morfologia del territorio e l’infinita varietà di ambienti hanno favorito lo sviluppo di una flora quanto mai differenziata, che va dalle piante tipicamente mediterranee a quelle alpine. Vi si annoverano più di 2000 specie botaniche, che rappresentano circa il 35% dell’intera flora nazionale. Insomma, un vero laboratorio botanico a cielo aperto. Mattinata, da questo punto di vista, offre uno scenario da favola: è qui, infatti, il vero paradiso delle orchidee, ben 54 specie delle 80 presenti, praticamente, ovunque: nelle colline che orlano la piana e nei boschi.

Francesco Bisceglia (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Cerca

Luglio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Agosto 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta

Compare experiences

Confronta