Spiagge, il calendario delle riaperture e le regole da rispettare in spiaggia

In base alle nuove linee guida regionali le regole da seguire per quanto riguarda  le spiagge (sia quelle in concessione, sia quelle libere) sono le stesse dell’anno scorso

Il cronoprogramma delineato dal governo per le riaperture in zona gialla non prevede una data precisa per la ripartenza degli stabilimenti balneari. Il 15 maggio tocca alle piscine all’aperto. Il 1° giugno alle palestre e ai ristoranti al chiuso (anche se le regioni puntano ad anticipare queste due attività a metà maggio). Il 15 giugno alle fiere, e il 1° luglio a convegni, congressi e i parchi tematici.

Per quanto riguarda gli stabilimenti balneari, era circolata la data del 15 maggio, ma alla fine il governo ha preferito lasciare le regioni libere di organizzarsi. E così c’è chi è già partito come la Campania (dal 26 aprile) e il Lazio (dal 1° maggio). E chi lo farà a breve.

Una mappa messa a punto dal Sindacato italiano balneari (Sib) di Confcommercio consente di stilare un calendario. Tra le prime a muoversi c’è stata anche la Liguria dove la stagione balneare è iniziata il 1° maggio, anche se gli stabilimenti già attivi sono circa il 30 per cento. Gli altri lo saranno di qui al 15 maggio. In Toscana ci si muove in ordine sparso. Molti sono già aperti. Altri partiranno tra metà e fine maggio. «Sulla riviera romagnola invece è già partito il 30-40% degli stabilimenti, dal 15 maggio si salirà al 100%. Mentre in Puglia si comincia il 15 maggio» spiega Antonio Capacchione, presidente di Sib Confcommercio.

In base alle nuove linee guida regionali le regole da seguire per quanto riguarda  le spiagge (sia quelle in concessione, sia quelle libere) sono le stesse dell’anno scorso. E prevedono, tra le altre cose, per gli stabilimenti balneari: un distanziamento tra gli ombrelloni che garantisca almeno 10 mq per ognuno; una distanza di almeno un metro tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sedie a sdraio), quando non sono posizionate nel posto ombrellone; una regolare e frequente pulizia e disinfezione delle aree comuni (spogliatoi, cabine, docce, servizi igienici, eccetera) e delle attrezzature di spiaggia.

Per quanto riguarda le spiagge libere, inoltre, deve essere garantita una distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone. Gli ombrelloni dovranno essere distanziati come nel caso degli stabilimenti, e dovranno essere effettuati interventi di pulizia e disinfezione dei servizi eventualmente presenti.

Gli sport individuali da spiaggia o in acqua possono essere regolarmente praticati, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale.

Cerca

Settembre 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Ottobre 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta