La Prof.ssa Maria Basso, un caro ricordo di Luigi Gatta

“Con Lei hanno avuto inizio, finalmente, le Scuole Medie Inferiori a Mattinata il 1959”

1961, primo anno di scuola media inferiore

In macchina o a piedi sono solito fermarmi e leggere i nuovi “avvisi” di morte negli spazio per le affissioni. Oggi sento maggiormente il dovere perché in tempo di Covid19, una terribile pandemia che non risparmia nessuno, anziano o giovane, come è successo al giovane amico Antonio Diurno che lavorava presso la RSA di Monte Sant’Angelo.

Qualche giorno fa sono stato come chiamato da un nuovo “avviso”, quello della Signora Preside Prof.sa Maria Basso! Subito nella mia mente si è verificato un vero affollamento di cari ricordi di “Donna Maria”.

Con Lei hanno avuto inizio, finalmente, le Scuole Medie Inferiori a Mattinata il 1959. La Prof.sa Maria Basso è nominata Vice Preside dipendente dalla Preside della Scuola Media Inferiore “Mozzillo e Iaccarino” di Manfredonia.

Sono stato uno dei suoi primi alunni, assieme a 19 altri ragazzi e ragazze, all’appena iniziata Prima Media Inferiore a Mattinata. La prima sede è stata in Via Giannone all’ultimo piano del palazzo dei Sansone.

La Prof.ssa Maria Basso era Vice Preside ma nello stesso tempo insegnava Letteratura e Storia; voglio ricordare altri due insegnati: Il Prof. Francesco Salcuni, deceduto, che insegnava Matematica e la Prof.sa di Disegno Sipontina Mazzone di Manfredonia.

Un giorno scendemmo tutti in strada, Prof. e alunni, per una foto ricordo: come ben si vede nella foto la Prof.sa Basso, molto bella, è al centro sullo scalino più alto. Ho conservato la foto come un prezioso ricordo di famiglia: mi riconosco nel 3° alunno in piedi da destra; altri compagni di scuola sono Francesco Santamaria (oggi medico in pensione), Salvatore La Torre, Giovanni Ciuffreda (deceduto), Peppino Di Padova (commercialista), ecc. Tra le ragazze Giovanna Piemontese, Maria Quitadamo, Anna Maria Armiento, Franca Ciuffreda, Agnese Clemente, ecc.

Le mie passioni, allora quindicenne, erano il canto, la musica e il disegno, la Prof.sa Basso con le sue lezioni, indimenticabili, di Letteratura, a iniziare dai sublimi Poemi omerici (l’Iliade e L’Odissea), e poi di Storia, quella della Roma antica, ecc. fece nascere in me una passione ben maggiore per la Storia dei Popoli in genere, e quella per l’Italia in particolare, compresa la nostra Storia locale, a cui ancora oggi dedico il maggior tempo disponibile.

Il 17 marzo 1961, durante il secondo anno di Scuola Media, tutti noi alunni, con coccarde tricolori al petto, festeggiammo il 1° Centenario dell’Unità d’Italia: un lungo corteo di tutti gli alunni delle Scuole di Mattinata percorse festante Corso Matino mentre si cantava l’Inno di Mameli. Non a caso l’organizzatrice principale della manifestazione è stata propria la Prof.ssa Basso.

Per una serie di motivi non ho potuto portare a termine tutto l’iter scolastico, fino all’Università, ma devo principalmente all’insegnamento alto e sempre piacevole della Prof.sa Maria Basso se nel tempo ho potuto realizzarmi in qualche modo nel lavoro alle Poste Italiane e nelle mie ricerche storiche e culturali.
Grazie “Professoressa Maria Basso”: durante le mie visite al Cimitero non mancherò di fermarmi davanti alla tua tomba per ricordarla e sempre con affetto.

  • Autore
    Luigi Gatta
Cerca

Ottobre 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Novembre 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta