Presentato progetto per la bonifica di discariche abusive

La proposta interessa anche la rimozione di riufiti illecitamente abbandonati

Con Delibera di Giunta n. 47  del 05/03/2015 l’Amministrazione Comunale di Mattinata ha approvato una proposta dell’Assessorato all’Ambiente finalizzata ad accedere ai contributi messi a disposizione dalla Regione Puglia (Determinazione del Dirigente del Servizio Ciclo Rifiuti e Bonifica 30 gennaio 2015, n. 41, pubblicata sul BURP n. 19 del 5/2/2015) per la bonifica di discariche abusive e per la rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati.

Il progetto presentato, redatto dal Servizio ambiente del Comune con la collaborazione del personale della Polizia Municipale, prevede la bonifica di 19  discariche a cielo aperto (più o meno grandi) di rifiuti diversi, anche  pericolosi (amianto, ecc.) individuate in prossimità di strade pubbliche, nei valloni, in aree  di notevole valenza ambientale e paesaggistica frequentate quotidianamente sia da cittadini che da visitatori del nostro territorio.

La spesa stimata per la realizzazione del progetto ammonta ad Euro 50.000,00.

Assessorato all’Ambiente
Comune di Mattinata
Cerca

Marzo 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Aprile 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali
Cerca

Marzo 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Guests

Compare listings

Confronta

Compare experiences

Confronta