Piano di razionalizzazione della dotazione strumentale per il triennio 2011-2013

Lo ha approvato il Comune garganico in seguito a varie ricognizioni che hanno interessato immobili, automezzi, telefonia e strumenti informatici

Dagli immobili agli automezzi, alla telefonia mobile e fissa, ai fax, ai fotoriproduttori e agli strumenti informatici: tutto nel piano diviene oggetto di ricognizione. Ciò al fine della razionalizzazione di alcune spese di funzionamento. “Si è potuto determinare che lo stato attuale delle dotazioni strumentali è funzionale ad un corretto funzionamento degli uffici prevedendo che la sostituzione di tali dotazioni possa avvenire in caso di dismissione per guasti irreparabili oppure quando il costo di manutenzione è superiore al valore economico del bene”.

Gli Uffici si dislocano in tre edifici, la sede di Corso Matino e le sedi di via Delegazione e di via San Marino. Questi edifici sono collegati in rete con una strumentazione wireless. A questi edifici si devono aggiungere la sede della biblioteca comunale, la sede del museo civico e la sede del centro sociale di via Brodolini, utilizzato dalla ASL e dall’Ufficio di collocamento. Per il triennio 2011-2013 le postazioni di lavoro sono state ritenute “dotate di una dotazione minima ed idonea a garantire l’operatività funzionale dei servizi. E’ prevista la loro sostituzione solo in caso di danno non riparabile”. Per quanto riguarda la telefonia mobile il Comune ha aderito alla convenzione CONSIP e che i cellulari vengono concessi in uso solo ai dipendenti comunali “che espletano servizi di pronto intervento”.

In relazione al piano di razionalizzazione degli automezzi, “si segnala la necessità di programmare la sostituzione di un automezzo, in quanto in stato pessimo e insufficiente, in dotazione della Polizia municipale, mediante l’utilizzo di risorse provenienti da contributo regionale. Tutti gli altri automezzi rappresentano la dotazione minima e sufficiente per espletare i servizi”. Per gli immobili, “sono nella quasi totalità direttamente o indirettamente strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali del Comune. Gli immobili comunali non utilizzati direttamente dal Comune o dalle istituzioni scolastiche sono la Stazione dei Carabinieri, il presidio ASL e l’Ufficio di collocamento e “quelli concessi in uso a condizioni favorevoli ad associazioni senza fini lucro che svolgono un importantissima funzione sotto il profilo sociale”.

 


Francesco Bisceglia
Cerca

Febbraio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28

Marzo 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta