E’ lotta all’insetticida killer. Il Comune difende gli ulivi: no al dimeotato

Il territorio di Mattinata, con la sua morfologia costituita da un territorio pianeggiante protetto da una catena collinare proiettata nel mare, ha una naturale vocazione olivicola

“E’ necessario realizzare una riorganizzazione della difesa delle colture dalla mosca dell’ulivo, alla luce delle attuali normative che non consentono l’utilizzo del dimeotato”. Il Comune di Mattinata intende sensibilizzare gli olivicoltori del territorio mattinatese affinché si adoperino ad impostare la difesa degli impianti senza usare l’insetticida fosforganico ampiamente utilizzato in passato nella lotta alle infestazioni di mosca dell’olivo. Tale insetticida è potenzialmente genotossico, ossia danneggia l’informazione genetica all’interno di una cellula potendo portare allo sviluppo di un cancro. L’uso del dimeotato, proprio perchè potenzialmente genotossico, è vietato dal 2019. A tal fine, considerato che risulta necessaria una azione uniforme mirata alla difesa delle colture dalla mosca dell’ulivo, il Comune di Mattinata, sottolinea il sindaco Michele Bisceglia, si è reso disponibile ad organizzare una cabina di regia che accolga tutti gli ovicoltori interessati a mettere in atto azioni mirate.

Il territorio di Mattinata, con la sua morfologia costituita da un territorio pianeggiante protetto da una catena collinare proiettata nel mare, ha una naturale vocazione olivicola. Le numerose colture olivicole nel territorio di Mattinata, così come quelle delle zone attigue ricadenti in altri Comuni, sono annualmente flagellate dagli attacchi della mosca dell’olivo, insetto chiave in olivicoltura in quanto capace di arrecare notevoli danni alle produzioni, sia dal punto di vista quantitativo con la diminuzione della polpa in seguito all’azione trofica e alla possibile cascola precoce che qualitativo con la rottura meccanica delle cellule con aumento dell’acidità libera e del numero di perossidi, nonché avvio di fermentazioni e ossidazioni che in fase di molitura possono causare difetti di avvinato, riscaldo e verme.

Pertanto, il Comune di Mattinata, “fiducioso delle ricadute positive nel medio termine in termini di produttività e ritorno di immagine delle aziende coinvolte, nonché in termini turistici, vuole sensibilizzare gli olivicoltori del territorio mattinatese affinché si adoperino ad adottare strategie più ecologiche di lotta alla mosca che limitino fortemente l’uso di insetticidi di sintesi”. I produttori agricoli potranno manifestare il proprio interesse a partecipare alla campagna di difesa delle coltivazioni dalla mosca dell’ulivo che limitino l’uso di insetticidi di sintesi facendo pervenire la richiesta scritta entro il 22 maggio al Comune di Mattinata, secondo le modalità precisate sul sito internet comunale.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno
Cerca

Maggio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta

Compare experiences

Confronta