Il “Gargano segreto” da godere anche a piedi

Il progetto ammonta a 258mila euro. I lavori inizieranno in primavera

Sentieri pedonali per l’escursionismo in alcuni dei più noti tratti della costa garganica, quella che va dalla riserva eugenetica di Monte Barone alla spiaggia dei Mergoli con i due faraglioni e poi fino alla costa a strapiombo di Vignanotica.

I lavori progettati inizieranno in primavera e si prevede che per l’esecuzione occorrano alcuni mesi. Il progetto ammonta complessivamente a 258.000 euro e, come precisa la recentissima determina regionale che ha concesso il finanziamento, una quota, il sette per cento, è a carico del Comune di Mattinata.

Era di “fondamentale importanza, approfittare dei fondi e in particolar modo di quelli previsti dalla misura relativa alla salvaguardia e valorizzazione dei beni naturali e ambientali” spiega l’assessore all’ambiente Pasquale Bisceglia.
Il Comune di Mattinata, in convenzione con il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, ha deciso di far redigere un progetto di riqualificazione e valorizzazione. Finalmente adesso c’è stato l’ok della Regione con la disponibilità delle somme occorrenti per i lavori.

La giustificazione economica va ricercata” sottolinea l’assessore “nel valore patrimoniale, di qualificazione scenica e paesaggistica, nella più qualificata offerta turistica che gli stessi interventi produrranno e, soprattutto, nei benefici effetti sull’equilibrio ecologico degli habitat esistenti. Altro elemento di cui tenere conto è la prevenzione degli incendi boschivi che si otterrà con la esecuzione degli interventi proposti; infatti, i sentieri, se ben sottoposti a manutenzione e se frequentati costituiscono di fatto una barriera contro l’avanzata degli incendi radenti“.

Il progetto prevede il restauro di un’antica mulattiera per la realizzazione di un sentiero-natura pedonale e l’attrezzamento di itinerari pedonali e ciclabili, con apposizione di segnaletica di direzione, esplicativa e didattica, nonchè punti panoramici, aree di sosta ed opere accessorie di difesa del sentiero dall’erosione idrica.
Gli interventi progettati consistono nel riattamento di sentiero esistente su circa 3.000 metri compresa la realizzazione su tutto il percorso di staccionata con funzione di parapetto, 415 metri di palizzata in legno di sostegno della scarpata di monte, due ponticelli/passerelle in legno; l’attrezzamento di itinerari con tabelle in legno tipo con trenta tabelle e otto edicole esplicative in legno.

Si è fatto riferimento alla segnaletica del Club Alpino Italiano, integrata da tabelle esplicative appositamente progettate. E’ prevista pure la realizzazione di due aree di sosta con tavoli, panche cestini e tettoie in legno; il restauro di un’area di sosta esistente; la regimazione delle acque a difesa del sentiero con una briglia in legno e pietra, la realizzazione su 150 metri di gradini in legno (traverse ferroviarie dismesse) per l’accesso alla spiaggia di Vignanotica, compresa la staccionata di sicurezza a valle.

In osservanza delle linee guida regionali per la realizzazione dei sentieri della rete escursionistica pugliese, si è prevista anche la dotazione di materiali di comunicazione sui percorsi sentieristici (carta dei sentieri, CD, depliant ecc.).

Francesco Bisceglia
Cerca

Giugno 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Luglio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta

Compare experiences

Confronta