Dai rifiuti ospedalieri nasce l’energia pulita

Maggior ecocompatibilità per un mondo in continua evoluzione

Il sistema è stato studiato e collaudato dal Politecnico di Torino. Si tratta di un impianto che presenta costi di realizzazione notevolmente più contenuti rispetto agli impianti di termovalorizzazione, con promettenti ricadute economiche per l’utenza in un’ottica di maggior ecocompatibilità.

Un evento importante, in quanto risponde all’esigenza di stare al passo con un mondo in continua evoluzione, alla ricerca di soluzioni sempre migliori a costi sostenibili, per inseguire i traguardi di minore produzione, pericolosità e impatto ambientale, indicati dalla normativa Ue e nazionale. L’impianto permette la sterilizzazione del rifiuto e la sua conversione in combustibile non fossile.

Il processo permette di annullare il pericolo infettivo e di produrre un materiale maneggiabile e senza rischi, riutilizzabile in campo energetico e identificato dalla stessa norma come combustibile da rifiuti (CDR). Questo materiale potrà trovare collocazione presso quelle attività che necessitano di combustibili non derivanti da sostanze fossili quali ad esempio cementifici, aziende metallurgiche e impianti di riscaldamento.

Le attuali possibilità di rendere più efficiente la gestione dei rifiuti e le nuove prospettive di valorizzare degli stessi sotto il profilo energetico contribuiscono a determinare una maggiore sostenibilità per lo sviluppo socio economico a favore della collettività. Questo progetto consente, mediante una politica a “km zero” nel rapporto dei rifiuti sanitari, un concreto contenimento delle emissioni di C02.

Cerca

Settembre 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Ottobre 2021

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Adulti
0 Bambini
Animali

Compare listings

Confronta