I colori del mare in uno degli scenari più incantevoli del mondo

Baie, insenature o piccole cale dove il verde vegetazione si riflette e si confonde nell'azzurro del mare
I colori del mare in uno degli scenari più incantevoli del mondo

Le spiagge di Mattinata sono tutte molto particolari e ben diverse dalle distese di sabbia con file di ombrelloni e sedie a sdraio. Quella più vicina, che dista dal centro del paese circa 2 km, risulta essere anche la più grande (circa un paio di chilometri di spiaggia interamente ghiaiosa), la più popolata e quindi anche la più "chiassosa".
Lungo la costa, in gran parte rocciosa, si trovano piccole spiagge di ciottoli o incastonate tra la gli scogli, angoli nascosti e riservati, ma anche spiagge attrezzate ed eleganti, come quelle di Mattinatella, Baia delle Zagare e Vignanotica.

Un'occasione imperdibile per lasciarvi accarezzare dal sole per una invidiabile tintarella, ma soprattutto per un tuffo nel mare blu di Mattinata (per più anni fregiata del riconoscimento di Bandiera Blu d'Europa), in uno tra gli scenari più incantevoli del mondo. Tutto intorno ogni angolo è una scoperta: baie, insenature o piccole cale dove il verde della folta vegetazione della "macchia mediterranea" si riflette e si confonde nell'azzurro del mare. Alcuni di questi luoghi sono raggiungibili soltanto in barca, così come tante piccole grotte e piazzole naturali tra gli scogli, veri e propri "angoli di pace", dai Faraglioni alla Grotta Campana.

Il Gargano, però, è sicuramente più conosciuto per i suoi circa 200 chilometri di costa, caratterizzata da arenili, pinete, insenature, strapiombi, dune, faraglioni, grotte, che le concedono un aspetto primitivo e incontaminato. La costa bassa e sabbiosa che caratterizza il litorale pugliese più a sud, nei pressi di Mattinata lascia il posto ad una alta e frastagliata.

Lungo il litorale di Mattinata, verso nord, le spiagge di ghiaia si alternano alla costa di roccia bianchissima, che esalta la sua luminosità nelle ore del mattino. Tra la costa di Mattinata e quella di Peschici si contano 128 grotte marine, tra cui la Grotta Sfondata Grande, la Grotta Rossa due occhi, la Grotta Campana Grande, la Grotta Smeraldo, la Grotta dei Serpenti.

Il momento più propizio per visitare le numerose grotte marine e le suggestive insenature, che il moto del mare ha nel tempo forgiato, è infatti nelle ore mattutine quando il sole “sorgendo da est” le illumina ed insieme ai riflessi del mare le rende nei loro molteplici colori una delizia per gli occhi e per lo spirito (sono visitabili con aliscafo e motonave dai porti di Mattinata, Manfredonia e di Vieste). Alle due più grandi e ghiaiose spiagge di Mattinata e Mattinatella si aggiungono numerose piccole baie che completano questo unico e singolare paesaggio costiero.

Nessuna visita può dirsi completa senza aver trascorso un paio d'ore alla scoperta dei colori del mare nelle baie e nelle insenature che costeggiano l'intero litorale che porta sino a Vieste e Peschici. Sia che scegliate un tour organizzato, o che noleggiate una barca con marinaio, è il solo modo per solcare le acque azzurre e scoprire alcuni tra gli angoli più suggestivi di Mattinata. Infatti molti degli scorci più incantevoli della costa mattinatese sono completamente inaccessibili via terra. Mentre in barca si possono raggiungere piccole insenature nascoste, luoghi perfetti per fare il bagno o per prendere la tintarella in piccole e pittoresche spiaggette.

Per saperne di più