A padre Michele De Salvia il ricavato della benficenza

Destinati fondi a sostegno della missione in Africa
22 Gennaio 2007
Padre Michele De Salvia, giovane missionario mattinatese
Padre Michele De Salvia, giovane missionario mattinatese
Quasi sempre le manifestazioni di piazza vengono giustificate con la motivazione della ìbeneficenzaî. Non sempre, poi, si sa dove effettivamente il ricavato va a finire: per questo dubbi e maldicenze, soprattutto nei piccoli centri, non mancano mai.

A smentire questa volta ogni illazione è quello che è accaduto per la manifestazione che ogni anno, all'inizio di gennaio, porta in piazza ristoratori, operatori del commercio e aziende agricole per i ìSapori della tradizioneî e ìGargano in tavolaî.

Si è appena conclusa l'edizione 2007 e si conosce ora l'esito della beneficenza dell'altra edizione, quella 2006. L'intero ricavato della vendita dei biglietti della manifestazione, al netto di tutte le spese sostenute dagli organizzatori, pari a 575 euro, è stato versato a favore del sacerdote mattinatese Michele De Salvia, missionario scalabriniano in Africa.

Il religioso mattinatese con una lettera aveva chiesto il sostegno economico per le attività che sta svolgendo a Cape Town (Sud Africa) dove è parroco ed è impegnato in un'iniziativa di carità cristiana già sostenuta, tra l'altro, dall'Azione Cattolica di Mattinata con il mercatino natalizio.

Per rimpinguare tale somma, anche in questo 2007 il progetto di carità di padre Michele De Salvia sarà sostenuto con altre iniziative benefiche.
Francesco Bisceglia