I "canonisti" a convegno sulle nullità matrimoniali

Il 4 e 5 settembre un meeting da tutta Italia
2 Settembre 2006
Congresso nazionale di diritto canonico il 4 e 5 settembre a Mattinata sul tema Il giudizio di nullità matrimoniale dopo l'Istruzione Dignitas Connubili.

Vi parteciperanno operatori del diritto nella Chiesa tra cui avvocati, magistrati, responsabili di uffici di curia, cultori della materia e docenti nelle università pontificie e statali che approfondiranno questioni di diritto sostanziale e processuale riguardanti la problematica delle nullità matrimoniali sempre d'attualità e di crescente interesse, anche per i risvolti riguardanti il diritto di famiglia.

"è la prima volta" spiega l'avvocato Franco Lozupone, segretario del convegno "che la Provincia di Foggia ospita un congresso in questo settore che si rivolge a operatori e organismi preposti all'amministrazione della giustizia sul territorio, nonchè alla formazione e allo sviluppo della cultura giuridica. La sensibilità all'evento degli enti patrocinatori pongono il Congresso in assoluta evidenza tra le iniziative scientifico-culturali di questa ripresa d'anno con riferimento all'intera Chiesa in Italia".

Si parte il 4 settembre con la Concelebrazione eucaristica, presieduta nella cattedrale di Manfredonia dall'arcivescovo, mons. Domenico D'Ambrosio; a seguire (Baia delle Zagare), mons. Velasio De Paolis, segretario del Supremo tribunale della segnatura apostolica, terrà la prolusione. Nelle successive sessioni, presiedute da mons. Domenico Mogavero, presidente dell'Associazione e Sottosegretario della Conferenza episcopale italiana, interverranno come relatori Geraldina Boni (Università di Bologna), don Edoardo Baura (Pontificia Università della Santa Croce), mons. Gianpaolo Montini (promotore di giustizia del Supremo tribunale della segnatura apostolica), mons. Josè Maria Serrano Ruiz (prelato uditore del Tribunale apostolico della Rota romana), Sandro Gherro (Università di Padova), padre Luigi Sabbarese (Pontificia università urbaniana), mons. Paolo Bianchi (vicario giudiziale del Tribunale regionale lombardo) e Andrea Bettetini (Università di Catania).

Martedì 5 settembre, al termine della visita alla Basilica di Monte S. Angelo, l'arcivescovo metropolita di Foggia-Bovino, mons. Francesco Pio Tamburrino, presiederà nella grotta della Basilica la concelebrazione eucaristica.
tratto da La Gazzetta del Mezzogiorno