Calcio: L'U.S. Matinum affonda a Vieste

Secondo derby consecutivo perso
7 Dicembre 2004
Ancora una battuta d'arresto per l'U.S. Matinum, che dopo aver perso malamente il derby col Castriotta Manfredonia, sbatte anche contro la corazzata Vieste, in forma smagliante e proiettata verso una risalita in classifica che non appare più impossibile. Troppe le assenze nelle fila di mister Ricucci (a partire dagli squalificati Di Carlo, Ciuffreda e Bisceglia Donato, l'infortunato Tommaso Pinto e l'indisponibile capitano Francesco Bisceglia) che hanno sicuramente influito e condizionato l'andamento della gara, finita con una straripante vittoria per 4 a 0 per i padroni di casa, che impongono il proprio gioco sin dalle battute iniziali della gara, con due limpide occasioni per passare in vantaggio. Ma è però il Mattinata a sprecare una limpidissima occasione con Bisceglia, che spreca malamente mandando fuori da ottima posizione. Su capovolgimento di fronte il Vieste azzecca il contropiede, infilando il portiere mattinese Guerra con l'ottimo Borda, in sospetta posizione di fuorigioco, che apre le marcature. Al 30' Chiumento trasforma un calcio di punizione, insaccando ancora l'incolpevole portiere ospite, mettendo una seria ipoteca sulla gara. Null'altro riserva la cronaca sino al duplice fischio dell'arbitro Nardella di Foggia, che manda le squadre negli spogliatoi. Nell'intervallo mister Ricucci corre ai ripari sostituendo Bisceglia con Notarangelo e La Torre L. con Zerulo, ma la musica non cambia. I padroni di casa sembrano motivatissimi e lottano su ogni pallone, mettendo sempre in difficoltà l'undici rossonero, che subisce inerme la terza segnatura al 9' con uno spettacolare tiro al volo di Ducange. Il Mattinata ormai rassegnato e demotivato porge il fianco agli avversari, che senza indugio arrotonda il risultato già al 14' con un forte tiro dalla distanza da parte di Cinque, che indovina l'angolo giusto e costringe il pur bravo Guerra ad arrendersi ancora.

Il Vieste con questa vittoria spera di accodarsi al treno delle prime, anche se i punti di svantaggio sono ancora tanti; il Mattinata invece non può fare altro che archiviare questa brutta giornata e concentrarsi già per la prossima gara casalinga con l'ostico Barletta.

Atletico Vieste: Bua, Melchionda, Sollitto, Cinque, Chiumento, Corritore, Patrone M., Ducange, Longo (Giarrusso), Azzarone (Patrone G.), Borda (Palumbo). Allenatore Mimmo. Matinum Mattinata: Guerra, Ciavarella, Miucci, Ognissanti, Vergura, Scirpoli, Bisceglia (Zerulo), Gentile, La Torre G., La Torre L. (Notarangelo), Rinaldi. Allenatore Ricucci. Arbitro: Nardella di Foggia. Reti: 9' Borda, 31' Chiumento, 60' Ducange, 66' Cinque.

La Redazione