Studenti puliscono le piazze

Anche Mattinata aderisce all'iniziativa di Legambiente ìPuliamo il mondoî
3 Ottobre 2004
Senza didascalia
Quattrocento piccoli ìecomoschettieriî hanno attraversato in lungo e largo le strade del paese. Si sono fermati nelle aree pubbliche delle zone che più richiedevano la loro opera. Così nella Coppa, nella Concezione, nella Lama di Corvo, nella Piazza Santa Maria della Luce, ed in altre piazze, armati di guanti, sacchi e buona volontà hanno raccolto i rifiuti, riconquistando quegli spazi alla piena fruizione pubblica. La maxi operazione di pulizia era inserita nell'iniziativa ìPuliamo il mondoî. Portata in Italia da Legambiente nel 1994, quest'anno, per iniziativa dell'Assessorato Comunale all'Ambiente (che ha speso circa 3.500 euro per l'acquisto dei kit forniti ai ragazzi), è sbarcata anche a Mattinata e si è tenuta pure in pochi altri comuni della Capitanata (tra i quali Foggia, Cerignola, Motta Montecorvino, Candela). Il Comune ha coinvolto, oltre all'Istituto comprensivo, diverse realtà associative, dall'Unione Amici di Lourdes, all'Azione Cattolica, all'Avis, all'Unione Sportiva Matinum, all'Associazione 50 anni e più, alla Polisportiva Pentagono, alle Acli, all'Associazione Bandistica. Scolari, iscritti e dirigenti delle associazioni coinvolte, insieme alle autorità cittadine e al presidente del Parco del Gargano, Giandiego Gatta, che ha voluto patrocinare questa iniziativa di educazione ambientale, si sono ritrovati dopo i lavori di pulizia nell'area della villa comunale. Qui, dopo la benedizione del parroco don Francesco La Torre, il Sindaco Angelo Iannotta, aiutato dal minisindaco Mara Petrilli, ha piantato un albero di olivo: si è voluto ricordare con questo simbolo di pace le piccole vittime della scuola di Oslan.
Francesco Bisceglia