Le conseguenze economiche del coronavirus sul turismo

Sempre più paesi sconsigliano i viaggi in Italia con conseguenze drammatiche sull'intero sistema economico
26 Marzo 2020

Una considerazione, per la verità anche abbastanza scontata.

L’emergenza epidemiologica da coronavirus, accanto alle indubbie conseguenze negative sul piano sanitario, sta determinando e probabilmente determinerà pesanti riflessi sull’intero sistema economico.

Tra i settori più colpiti, se non quello maggiormente inciso, c’è il turismo, da subito riconosciuto dal Governo come quello più meritevole di attenzione dalle misure finora adottate (dalla sospensione dei pagamenti, ai voucher, agli interventi di sospensione dei mutui).

Alla luce delle caratteristiche che questo settore riveste per Mattinata e per l’intero Gargano, una volta che ci lasceremo questo momento alle spalle sarà necessario ripartire mettendo a sistema le eccellenze e le competenze migliori di questo paese per tutelare in primis chi ha fatto investimenti importanti, esponendosi finanziariamente con risorse proprie o con capitale di debito per accrescere la forza competitiva del nostro sistema turistico, e di riflesso tutti i lavoratori che grazie ad esso trovano sostentamento.

Aldilà del peso specifico, il turismo è l’unico settore in grado di garantire che la nostra bilancia commerciale sia in attivo attingendo risorse dall’esterno e non limitandosi a scambi interni al sistema economico territoriale. 

Grazie al turismo si muove un indotto che va dalla ristorazione all’artigianato al commercio.

L’auspicio è che questo momento triste serva a stimolare riflessioni serie perché improvvisazioni, scelte miopi o mediocri non ce le possiamo più permettere.

A cura del Dott. Aulisa