Dalla preistoria a San Michele, un itinerario per scoprire il Gargano delle caverne

A Cagnano Varano è prevista una visita guidata che permetterà di immergersi nella storia del Gargano attraverso le sue grotte
27 Settembre 2019

La giornata dedicata al millenario culto di San Michele Arcangelo, quella del 29 settembre, diventa l’occasione per conoscere il Gargano segreto.

A Cagnano Varano, infatti, è prevista una visita guidata che permetterà di immergersi nella storia del Gargano attraverso le sue grotte, usate dall’uomo come abitazioni, luoghi di lavoro e per praticare culti.

Quello di domenica sarà un percorso a tappe nella storia dell’uomo dalla preistoria ai giorni nostri: si comincerà dalla grotta di Tommasone che, grazie ad alcuni graffiti, testimonia la presenza dell’uomo qui da decine di migliaia di anni per poi proseguire ai “Pannoni”, inaspettate grotte a picco sul Lago di Varano utilizzate nel medioevo come abitazioni e luoghi di ricovero degli attrezzi da pesca; il tour si concluderà nella Grotta di San Michele Arcangelo di Cagnano Varano, meno nota di quella di Monte Sant’Angelo ma ugualmente suggestiva e frequentata persino dalla preistoria.

Con la guida turistica Domenico Antonacci, dunque, si conoscerà meglio l’intricato culto di San Michele Arcangelo, protettore della Provincia di Foggia (ne è il simbolo ufficiale) e sintesi del sincretismo tra cristianesimo e religioni pagane, capo delle milizie celesti e colui che, secondo le credenze popolari, combatte il diavolo nelle grotte del Gargano.

La visita guidata si svolgerà nella mattinata, non richiede preparazione fisica specifica ed è adatta anche a famiglie e bambini.

Informazioni al 3931753151.