Thomas de Padova presenta il suo libro ''Nonna''

Mercoledì 21 agosto presso il Lido ''Monsignore'' a Mattinata
19 Agosto 2019
"Nonna", Thomas de Padova
"Nonna", Thomas de Padova

Una nonna ammirata e guardata con lo stupore di un ragazzo tedesco figlio di Antonio de Padova, emigrante mattinatese in Germania, è descritta e immaginata nel romanzo "Nonna" di Thomas de Padova, astrofisico e scrittore di fama internazionale.

Il romanzo sarà presentato dal prefetto Michele di Bari, dall'insegnante Giuseppe Argentieri autore della traduzione inedita dell'opera e dal poeta e lessicografo Francesco Granatiero. L'autore ne ricorderà i tratti salienti.

Tutti sono invitati presso il Lido "Monsignore" a Mattinata, mercoledì 21 agosto alle ore 20:00.

 

L'autore
Dopo essersi diplomato al liceo nel 1984 presso il Werner-Heisenberg-Gymnasium Neuwied Thomas de Padova ha studiato fisica e astronomia a Bonn e Bologna. Dal 1997 al 2005 ha lavorato come editor scientifico presso il Tagesspiegel. Dal 2005 lavora come giornalista scientifico freelance.
De Padova vive a Berlino ed è membro del Board of Trustees della Magnus House della German Physical Society dal 2006 e membro del comitato del programma Urania. Il suo libro The World Secrets - Kepler, Galileo e Surveying of the Sky è stato scelto come Science Book of the Year 2010 nella categoria scienza e tecnologia. A gennaio e febbraio 2014 è stato giornalista in residenza presso l'Istituto Max Planck per la storia della scienza a Berlino. Ha ricevuto il premio del Libro dell'Anno del 2016 per Alone Against Gravity. Il suo ultimo libro, Nonna, parla della vita della sua nonna meridionale italiana.

Thomas è autore di diverse pubblicazioni, il suo ultimo libro è intitolato "NONNA". Dal tedesco dellla copertina: «Ogni estate Thomas de Padova la trascorreva in Puglia in una cittadina sul mare, il paese natale di suo padre, del nonno e del bisnonno – tre uomini che lasciarono l'Italia in un periodo particolare della storia. Sua nonna che rimaneva in paese, anno dopo anno lo attendeva, tranquillamente seduta su una sedia, nel buio della sua stanza: una vecchia donna vestita di nero che viveva senza frigorifero. Perché il nonno trattava sempre sua moglie come se non ci fosse? Cosa hanno combinato i due più di mezzo secolo fa? Questa storia è uno scrigno prezioso: illimpidito dalla luce brillante dell'Adriatico e intriso di antichi segreti, conserva un mondo intero in scene nitide e luminose.»

Thomas de Padova