E dopo i successi la banda si festeggia

Ha conquistato il secondo posto al concorso nazionale Energia in Banda
11 Luglio 2004
Senza didascalia
All'indomani del prestigioso riconoscimento conquistato in terra barese, la Banda Musicale Città di Mattinata festeggia e si festeggia. <<Sono molto orgoglioso del risultato ottenuto - esordisce il presidente del sodalizio, Raffaele Gentile - perchè aver gareggiato con bande blasonate e con una tradizionale cultura alle spalle non era facile, significa che in questi anni sia i ragazzi, sia il consiglio direttivo che i maestri hanno lavorato bene>>. La Banda Musicale (maestro Michele Notarangelo), nata quattro anni fa per l'ostinazione di un gruppo di amanti della lirica, ha conquistato il secondo posto della prestigiosa rassegna Concorso Nazionale Energia in Banda, organizzato da Enel e Anima con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e l'Assessorato al Turismo della Regione Puglia, che si è svolta lo scorso lunedì 5 luglio a Sammichele di Bari. In gara, per le selezioni, erano 73 partecipanti, provenienti da Puglia e Basilicata. Alla gara finale dell'altro giorno hanno preso parte 8 bande, impiegati 250 musicisti. Per i garganici un secondo posto di prestigio, (alle spalle della Banda di Città di Ruffano e davanti a quella di Cagnano Varano) dopo aver eseguito un medley di preludi e arie tratte dalla famosa Trilogia popolare di Giuseppe Verdi, in particolare dal Trovatore Coro Introduzione atto III e Di quella Pira; dal Rigoletto Introduzione atto III e La Donna è mobile; e da La Traviata Preludio atto III e Brindisi.

Ecco i nomi dei 31 componenti dell'impresa: Cristina Arciuolo, Gianfranco Ciociola, Sara Ciociola, Francesca Pia Ciuffreda, Anna Lucia De Vita, Imma Di Mauro, Mariangela Falcone, Filomena Gentile, Giuseppe Gentile, Filomena Granatiero, Marina Guerra, Michele Iaconeta, Elisabetta Lapomarda, Michele Lapomarda, Raffalla Latino, Angelo, Carmen, Marco e Matteo Lauriola, Giuseppe Magnifico, Lucio Morelli, Matteo Nobile, Mara Piemontese, Giuseppe Pinto, Maria Grazia Pistacchi, Luca Quaranta, Raffele Quitadamo, Enrico Pio Troiano, Francesca Trotta, Lorenzo Vaira e Michele Vitarelli.
Francesco Trotta
(da La Gazzetta del Mezzogiorno)