Il Comune ha stabilito la forma di affidamento dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti

Sarà effettuata nelle prossime settimane una gara ad evidenza pubblica
24 Dicembre 2018

Il Comune di Mattinata ha stabilito la forma di affidamento dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati: sarà effettuata nelle prossime settimane una gara ad evidenza pubblica.  Il Comune fa parte dell’Ambito di raccolta ottimale (ARO) FG1, unitamente a Manfredonia, Monte Sant’ Angelo, Zapponeta e Vieste. La competenza per l’affidamento è, quindi, dei cinque Comuni associati che la esercitano, in forza di convenzione, attraverso gli organi collegiali dell’ARO FG 1. Tuttavia, l’ARO FG1 risulta ad oggi commissariato da parte della Regione Puglia e non risulta intervenuta l’aggiudicazione del servizio di raccolta unitario. Alla luce di ciò, conformemente alle previsioni della legge regionale del 2016 ed attesa la necessità di uscire dal regime di prorogatio del servizio di raccolta dei rifiuti in cui si trova, il Comune di Mattinata “risulta essere l'ente competente per l’affidamento del servizio per un periodo di due anni e con la clausola espressa di risoluzione immediata in caso di avvio del servizio unitario”.

Il Comune garganico con deliberazione della giunta del 3 marzo 2016 aveva già fornito indirizzo di attivare le procedure per l’affidamento del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani mediante gara ad evidenza pubblica. Attualmente il servizio di igiene urbana a Mattinata viene svolto in regime di prorogatio in forza del contratto di servizio sottoscritto nel 2005, integrato con contratto del 2013 e prorogato con determinazione dirigenziale del 2014. Pertanto, risulta urgente provvedere all’affidamento del servizio in via ordinaria. 

Tale necessità è dovuta, inoltre, alla necessità di avere un servizio moderno, più efficiente di quello attuale, in grado di traguardare gli obiettivi di raccolta differenziata previsti per legge e, conseguentemente, accedere alla riduzione dei costi per l’ecotassa, come previsto dalla normativa regionale. Il Comune di Mattinata non ha mai manifestato la volontà di entrare nel capitale sociale di ASE (azienda servizi ecologici) di Manfredonia e, comunque, ad oggi, i tempi necessari per la definizione di quanto sopra richiamato, appaiono incompatibili con l’indifferibile urgenza di procedere con l’affidamento del servizio biennale, nelle more del perfezionamento dell’affidamento da parte dell’ ARO. I commissari straordinari del Comune pertanto hanno ritenuto che “la modalità di affidamento da prediligere sia quella della gara ad evidenza pubblica per il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti. Tale affidamento, coerentemente alle disposizioni vigenti  deve essere per un periodo di 2 anni e con la clausola espressa di risoluzione immediata in caso di avvio del servizio unitario da parte dell’ARO”.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno