Piano del Parco, i sindaci danno l'ok. Pagina storica per l'Ente

L’approvazione è arrivata all’unanimità dai 13 sindaci
4 Dicembre 2017
Parco Nazionale del Gargano
Parco Nazionale del Gargano

A ventidue anni dalla sua istituzione, il Parco Nazionale del Gargano ottiene il tanto atteso parere favorevole della Comunità del Parco per il Piano del Parco e per il Piano pluriennale economico e sociale. L’approvazione è arrivata ieri all’unanimità dai 13 sindaci presenti alla riunione svoltasi presso la sede dell’Ente a Monte Sant’Angelo. 

“Si apre una pagina storica per l’Ente - dichiara soddisfatto Franco Tavaglione, presidente della Comunità del parco - che ora ha finalmente quegli strumenti indispensabili per ripartire con una gestione che sia proficua, corretta e rispettosa degli interessi del territorio e dell’intera comunità garganica. Il mio ringraziamento va ai sindaci che hanno voluto che si arrivasse a questo momento di svolta e a tutta la tecnostruttura dell’Ente per il lavoro svolto nella redazione di tutti gli atti necessari”.

Il parere della Comunità dei sindaci era un passaggio obbligatorio, se pur non vincolante. Ora il Consiglio Direttivo dell’Ente, che da ieri ha altri due componenti (i sindaci di San Marco in Lamis e Rignano Garganico Michele Merla e Luigi Di Fiore), invierà i Piani alla Regione, affinché si proceda con gli step finali. 

“Con l’approvazione del Piano – conclude Claudio Costanzucci Paolino, vice presidente dell’Ente - i sindaci della Comunità, a cui va il ringraziamento di tutto l’Ente Parco, hanno mostrato grande senso di responsabilità e attaccamento al territorio. Questo strumento, infatti, consentirà non solo la tutela e la valorizzazione del paesaggio naturale garganico, ma renderà più agevole uno sviluppo ecosostenibile delle comunità garganiche”.