Turismo, Sviluppo Rurale, Formazione e Terzo Settore: il Parco del Gargano incontra il territorio

Giovedì 23 e venerdì 24 marzo, presso la sede dell’Ente a Monte Sant’Angelo, saranno in programma quattro Tavoli Tematici
21 Marzo 2017

Valorizzazione del patrimonio ambientale e qualificazione del territorio in un’ottica di sostenibilità e con il coinvolgimento e la collaborazione di tutte le parti interessate a promuovere una strategia di sviluppo comune. Nell’ambito percorso che il Gargano sta effettuando per l’ottenimento del prestigioso riconoscimento MaB UNESCO, e che sta interessando numerosi comuni dell’area (Apricena, Cagnano Varano, Carpino, Chieuti, Ischitella, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte Sant'Angelo, Peschici, Poggio Imperiale, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco In Lamis, San Nicandro Garganico, San Paolo Civitate, San Severo, Serracapriola, Vico Del Gargano, Vieste e Zapponeta), l’Ente Parco Nazionale del Gargano intende attivare “4 Tavoli Tematici”, che seguono l’incontro di presentazione svoltosi sempre presso la sede di Monte Sant’Angelo lo scorso 24 febbraio: si tratta di Turismo, Sviluppo rurale, Educazione e Formazione, e Terzo Settore. I primi due Tavoli si terranno giovedì 23 marzo, con incontri suddivisi in due sessioni: alle 15.30 si svolgerà il Tavolo sul Turismo, mentre quello Sviluppo rurale, pesca e artigianato è in programma dalle 17.30. Il giorno dopo, venerdì 24 marzo, alle 15.30 si svolgerà il Tavolo Tematico su Educazione e formazione; mentre dalle 17.30 quello sul Terzo settore, con la presenza di associazioni ambientaliste, culturali e sociali.

I Tavoli partecipativi tematici sono finalizzati a promuovere e garantire il massimo coinvolgimento degli attori locali nella definizione dei contenuti del Dossier di candidatura e stimolarne il coinvolgimento attivo nello sviluppo delle attività della futura Riserva di Biosfera del Gargano. I Tavoli partecipativi, infatti, sono strumenti previsti dalla struttura di governance ipotizzata per la Riserva di Biosfera: ad essi è affidato il compito di stimolare ed offrire contenuti per la redazione del Piano di Gestione, così come per il monitoraggio e l’aggiornamento. I quattro incontri avranno tutti lo stesso format: ci sarà prima una breve presentazione dei contenuti strategici della candidatura e della struttura di Governance della Riserva di Biosfera, cui seguirà l’illustrazione delle principali opportunità che il riconoscimento MaB UNESCO può offrire al Gargano e alle sue comunità. Infine, verrà dato spazio ad un dibattito finalizzato a raccogliere segnalazioni e  spunti utili per giungere alla redazione di un valido Dossier di candidatura.