EU Collective Plays Playwriting Competition in Memory of Matteo Latino

Attraverso il concorso il Festival ha voluto rendere omaggio alla capacità del giovane uomo di teatro di Mattinata
23 Febbraio 2017
EU Collective Plays
EU Collective Plays

Il 20 febbraio presso il Palazzo dei Priori di Viterbo sono stati annunciati, alla presenza di Imma Latino (sorella di Matteo e titolare dell'Agriturismo Monte Sacro di Mattinata) e di Daniela Delzotti (presidente dell'Associazione Casa dei Te.So.Ri e direttrice artistica del Teatro Stalla Matteo Latino), i finalisti della EU Collective Plays Playwriting Competition in Memory of Matteo Latino, il giovane artista teatrale pugliese scomparso nel marzo del 2015.

Il concorso di drammaturgia  è parte del progetto EU Collective Plays!  co-finanziato dal Programma Creative Europe dell'Unione Europea di cui è capofila il TSAM (Teatro Stabile delle Arti Medioevali) ente organizzatore del Festival Quartieri dell'Arte, eccellenza a livello mondiale per la produzione teatrale contemporanea (tanto che il quotidiano La Repubblica lo definì nel 2011 "Silicon Valley della drammaturgia").

Attraverso il concorso il Festival, con cui Matteo Latino aveva collaborato nel 2013, ha voluto rendere omaggio alla capacità del giovane uomo di teatro di Mattinata di rappresentare in maniera innovativa e irriverente i tratti della sua generazione. Alla competizione drammaturgica hanno partecipato circa 100 scrittori under30 provenienti dai cinque continenti. Gli 11 finalisti elencati in ordine alfabetico per cognome sono riportati qui di seguito insieme alla loro nazionalità: 

- Eva Adderley (USA)
- Joele Anastasi (Italia)
- Rasim Erdem Avsar (Turchia)
- Conor Patrick Carroll (Regno Unito)
- Geoffrey Dahm (Francia)
- Emily Gillmor Murphy (Irlanda)
- Laura Grimaldi (Italia)
- Toby Parker Rees (Regno Unito)
- Danielle Pearson (Regno Unito)
- Jordan Ramirez Puckett (USA)
- Yasen Vasilev (Bulgaria)

Tra di loro saranno selezionati i quattro vincitori che avranno il compito di stendere una delle 9 opere collettive e polivocali sviluppate in seno al progetto. 

La stesura avverrà nel corso di una residenza artistica che si svolgerà presso il TEATRO STALLA MATTEO LATINO di Mattinata: una stalla rigenerata in sala teatrale per lo sviluppo di un nuovo modo di fare cultura e agire sociale, all'interno dell'Agriturismo Monte Sacro, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, proprio secondo il desiderio di Matteo. Il Teatro Stalla è stato inaugurato lo scorso 20 agosto e la sua gestione e direzione artistica è affidata all'Associazione Casa dei Te.So.Ri.