Si scioglie il gruppo consigliare del Partito Democratico

Lucio Roberto Prencipe, Raffaele Prencipe e Rosa Pia Ciccone entrano nel gruppo misto
30 Novembre 2016
Lucio Roberto Prencipe
Lucio Roberto Prencipe

Lucio Roberto Prencipe, fino ad ora capogruppo del Partito democratico in consiglio comunale e già sindaco della località garganica dal 2010 al 2014, ha deciso di lasciare il gruppo del Pd.

Con una nota al segretario di circolo del Partito democratico di Mattinata, Libera Scirpoli, eletta durante l’ultima riunione dell’assise mattinatese, Lucio Roberto Prencipe ha  fatto sapere di “lasciare il gruppo del Partito democratico in Consiglio Comunale”, rendendosi indipendente. “Tale decisione, ha sottolineato Prencipe, ho ritenuto opportuno formularla prima del referendum costituzionale, per le seguenti motivazioni: esprimo la mia netta contrarietà alla decisione presa dalla Segreteria  Regionale del Partito e comunicata ai circoli territoriali, che prevede un impegno unilaterale a favore della proposta di revisione della costituzione , mortificando in questo modo le diverse opinioni presenti nel Partito e l’esigenza di approfondimento e di dibattito, resa ancor più necessaria da una riforma proposta nel merito e nel metodo in violazione ai principi stabiliti dal vigente Manifesto dei valori del Partito democratico, che a tal riguardo all’art. 3 testualmente recita: “La sicurezza dei diritti e delle libertà di ognuno risiede nella stabilità della Costituzione, nella certezza che essa non è alla mercè della maggioranza del momento, e resta la fonte di legittimazione e di limitazione di tutti i poteri. Il Partito Democratico si impegna perciò a ristabilire la supremazia della Costituzione e a difenderne la stabilità, a metter fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza”.

Analoga decisione, con proprie motivazioni, hanno preso gli altri due consiglieri dell’oramai ex gruppo Pd, Rosa Pia Ciccone e Raffaele Prencipe. Anche la Ciccone e Raffaele Prencipe sono ora consiglieri indipendenti.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno