Concorso pubblico per 2 posti di istruttore economico finanziario

Rapporto di lavoro a tempo indeterminato e part-time al 50% (18 ore settimanali)
24 Settembre 2016
Palazzo Barretta, sede del Comune di Mattinata
Palazzo Barretta, sede del Comune di Mattinata

Al via il concorso per due posti di impiegato al Comune garganico.

La selezione era partita nel 2013, quando la giunta comunale decise, a seguito della scarsità di personale dipendente (meno di venti unità) di indire un concorso pubblico, per titoli ed esami, finalizzato alla copertura di due posti di istruttore economico finanziario (categoria C1), con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e part-time al 50% (18 ore settimanali).

Entro il termine ultimo per l’accettazione delle domande fissato al 26 settembre 2013 erano pervenute 139 domande di partecipazione al concorso. Tra i partecipanti al concorso sono numerosi i giovani mattinatesi che aspirano ai due posti in palio, oltre a diversi concorrenti provenienti da vari comuni della Capitanata e anche da fuori provincia. Il Comune ha proceduto all’esame delle domande pervenute ed  è emerso che  118 domande di altrettanti candidati presentano tutti i requisiti richiesti dal bando e sono state ammesse, invece  21 domande sono state escluse per mancanza di documentazione o di titolo di studio appropriato, o per  mancato rispetto del termine di presentazione o, infine, per mancato pagamento della tassa di iscrizione al concorso. L’espletamento della prova preselettiva relativa al concorso sarà svolta dalla ditta “Agenzia Selezioni e Concorsi Soc. Coop.”  di Salerno.

La prova preselettiva consisterà nello svolgimento di test a risposta multipla. I test saranno predisposti dalla ditta incaricata in collaborazione con gli uffici comunali  e saranno scelti tra tre batterie di test composti da 30 quesiti a risposta tripla. Si procederà al sorteggio della batteria dei test da svolgere che sarà somministrato ai concorrenti. Si considererà superata la prova con una votazione di almeno 21/30. Al termine della prova si procederà alla correzione degli elaborati secondo i seguenti criteri: attribuzione di un punto per ogni risposta esatta; penalità di zero virgola venticinque punti per ogni risposta errata e per ogni risposta multipla;  zero punti  per ogni risposta omessa.

I test saranno predisposti sulle materie indicate dal bando:
- ordinamento finanziario e contabile degli enti locali;
- elementi di diritto tributario e normativa in materia di tributi locali;
- elementi di diritto amministrativo;
- norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso;
- nozioni di diritto penale ed in particolare i reati contro la P.A. ed i reati contro la fede pubblica;
- norme relative al pubblico impiego e normativa contrattuale per il personale degli enti locali;
- trattamento economico fondamentale ed accessorio del personale degli enti locali: adempimenti fiscali e previdenziali;
- codice di comportamento dei dipendenti pubblici.

La prova preselettiva verrà effettuata il prossimo 28 settembre con inizio dalle ore 14.00 presso il palazzetto dello Sport  “Giovanni Paolo II”.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno