Il mattinatese Michele di Bari e' il nuovo prefetto di Reggio Calabria

Dopo i risultati conseguiti a Modena il Consiglio dei ministri lo ha promosso a capo della prefettura della città metropolitana calabrese
13 Agosto 2016

Il Consiglio dei ministri ha nominato il mattinatese Michele di Bari, attualmente prefetto di Modena, nuovo prefetto di Reggio Calabria. La promozione arriva dopo quanto realizzato da di Bari in Emilia, affrontando e dando soluzione a diverse importanti questioni, anche di livello nazionale. A sottolinearlo è intervenuto il sindaco di Modena e presidente della Provincia Gian Carlo Muzzarelli: "Una promozione meritata, sono stati anni di collaborazione che hanno consentito alle istituzioni locali di affrontare insieme problemi e sfide importanti per il nostro territorio grazie anche al lavoro prezioso svolto dal prefetto Michele di Bari. Così come è risultata estremamente positiva la collaborazione sviluppata sulla chiusura del Cie, la gestione dell'emergenza profughi e nell'organizzazione di tutti gli eventi significativi per la città. Una sottolineatura particolare, inoltre, merita l'attività messa in campo dalla Prefettura - conclude Muzzarelli - nella difficile gestione della white list dei lavori nell'area del sisma per i controlli contro le infiltrazioni della criminalità organizzata, così come nell'operazione che ha consentito il rilancio della rinnovata Cpl Concordia dopo le vicende giudiziare, una procedura citata come esempio da seguire anche nella recente relazione del presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone".

Il mattinatese Michele di Bari, nuovo Prefetto di Reggio Calabria

In Calabria Michele di Bari negli anni scorsi era stato prefetto di Vibo Valentia. Quindi, in qualche modo, è un ritorno, seppure a più ampie dimensioni (Reggio Calabria, città metropolitana, comprende ben 97 Comuni e si estende, quale, punta dello Stivale, dalla costa del Mar Tirreno allo Ionio) alle tematiche del territorio calabrese già affrontate dal prefetto nell'esperienza Vibonese. 

Michele di Bari è prefetto dal 30 dicembre 2010 quando fu destinato dal Consiglio dei ministri nel ruolo della Presidenza del Consiglio, con il conferimento dell'incarico di Vice commissario del Governo per la Regione Friuli Venezia Giulia. Di Bari, 57 anni, è originario di Mattinata, cittadina a cui è tuttora molto legato. Oltre a ricoprire ruoli in numerose istituzioni ed enti benefici, ha svolto, durante gli anni in cui ha lavorato nella prefettura di Foggia come capo di gabinetto e vice prefetto, anche gli incarichi di commissario straordinario in numerosi Comuni della Capitanata, dove ha lasciato traccia di una non comune capacità di risoluzione dei problemi amministrativi e di un apprezzato tratto umano. Al prefetto di Bari, che lascerà nei prossimi giorni la sede della prefettura modenese, la nuova sfida di capo della prefettura della più importante provincia calabrese.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno