Assemblea pubblica sulle trivellazioni ''Ferma le trivelle''

Giovedì 7 aprile alle ore 18 presso il museo civico di Mattinata
4 Aprile 2016
Assemblea pubblica sulle trivellazioni
Assemblea pubblica sulle trivellazioni

Il 17 aprile andremo a votare per il referendum sulle trivellazioni per scegliere se cancellare la norma che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo. Nonostante, infatti, le società petrolifere non possano più richiedere per il futuro nuove concessioni per estrarre in mare entro le 12 miglia, le ricerche e le attività petrolifere già in corso non avrebbero più scadenza certa.  Se si vuole mettere definitivamente al riparo i nostri mari dalle attività petrolifere occorre votare “Sì” al referendum. In questo modo, le attività petrolifere andranno progressivamente a cessare, secondo la scadenza “naturale” fissata al momento del rilascio delle concessioni.

Questo quesito referendario è l'unico, richiesto da 9 regioni, che è stato ammesso alla consultazione.

Contemporaneamente sullo scenario internazionale si stanno portando avanti le negoziazioni tra USA ed Unione Europea di accordi commerciali, TTIP ( Trattato di Partenariato Transatlantico su commercio e Investimenti), che avranno come unici beneficiari i grandi gruppi commerciali che acquisiranno diritti prioritari rispetto alla nostra economia, salute e sovranità nazionale. L'economia non solo agricola, la salubrità dei cibi, le tutele ambientali sono a rischio con conseguenza naturale la progressiva privatizzazione dei servizi pubblici.
Sul TTIP siamo tenuti allo scuro affinchè si possano concludere questi patti in sordina. I media colludono con questo colpevole silenzio.
Nonostante questo milioni di cittadini italiani ed europei stanno promuovendo una campagna di lotta contro questi accordi scellerati.

Trivellazioni e TTIP pongono un interrogativo lampante: in un paese dove ne i cittadini ne i loro rappresentanti  hanno diritto di discutere e decidere su opere invasive come gli impianti di estrazione in mare, dove i governi tutelano gli interessi dei grandi gruppi ai quali svendono i nostri territori, dove prevale la consuetudine del silenzio, della menzogna e della disinformazione, dove non abbiamo nessun diritto di decidere sulle nostre esistenze,

POSSIAMO PARLARE DI DEMOCRAZIA?

In questo incontro ci discuteremo di come trivellazioni e TTIP abbiano ricadute sulla nostra vita quotidiana, lavoro, salute, diritti.

Abbiamo il dovere di difendere le nostre Terre ed il nostro benessere.

CONFIDANO NEL NOSTRO DISINTERESSE, IL PRIMO PASSO E' CONDIVIDERE LA DISCUSSIONE.

L'assemblea si terrà giovedì 7 aprile alle ore 18 presso il museo civico di Mattinata ed è aperta a tutti i cittadini, alle istituzioni comunali, alle associazioni di categoria agricole e turistiche ed a quelle che si occupano di ambiente, territorio, diritti del lavoro, salute, cultura, a chiunque abbia voglia di condividere.

Coordinamento No Triv provinciale