Il Parco candida il Gargano al MaB Unesco

La vetrina internazionale offerta dal riconoscimento MaB potrebbe essere un’importante occasione di marketing territoriale
12 Marzo 2016

Grande partecipazione giovedì 10 marzo, presso la Camera di Commercio di Foggia, per il primo confronto pubblico su un nuovo riconoscimento UNESCO che potrebbe fregiare il Gargano. A lanciare la candidatura al programma “Man and the Biosphere” (MaB) dell’UNESCO è il Parco nazionale del Gargano che, da Ente capofila del progetto, ha dato l’avvio al confronto pubblico coinvolgendo diversi attori strategici del territorio.


La risposta è stata entusiasmante. Al primo appello del presidente del Parco Stefano Pecorella hanno aderito, infatti, rappresentanti dell’Università e della Scuola, l’Ente Provincia, i sindaci di diversi Comuni del Gargano, la Camera di Commercio, l’Istituto Zooprofilattico, il Consorzio di Bonifica, Confagricoltura, Copagri, Cia, Confcooperative, Confcommercio, Federalberghi, Agenzia del Turismo di Manfredonia, Gal e associazioni culturali.


Tutti hanno mostrato interesse per questa importante iniziativa che valorizzerà, non soltanto gli aspetti naturali del territorio, ma anche i  saperi e le tradizioni delle comunità dell’intero Gargano. La vetrina internazionale offerta dal riconoscimento MaB potrebbe essere un’importante occasione di marketing territoriale, integrando e valorizzando la proposta turistica e le produzioni agroalimentari ed artigianali tipiche.