Il recordman delle donazioni

Antonio Fischetti festeggiato dall'Avis con una torta: il bilancio positivo della locale sezione
23 Febbraio 2016
Torta di auguri per il recordman delle donazioni, Antonio Fischetti

Recordman della solidarietà a livello provinciale: il cinquantasettenne Antonio Fischetti (già insignito per meriti associativi del titolo onorifico di cavaliere della presidenza della Repubblica) dell'Avis di Mattinata continua nella sua ascesa di «maxi» donatore di sangue. Nei giorni scorsi ha toccato quota 160. «E punto al tetto delle 200 donazioni» aggiunge con una certa baldanza.

Brucia le tappe Fischetti. Che con i suoi numeri si innalza sul podio di recordman della solidarietà a livello provinciale. Tradotto in soldoni: numero uno in provincia di Foggia. Donatore con il più alto numero di versamenti di sangue. Fischetti è tutt'ora il decano della sezione Avis di Mattinata, una delle sezioni più prolifiche di tutta la provincia di Foggia e dell'intera regione. Dopo l'ultima donazione Fischetti non demorde. Invece di «cullarsi» per il notevole traguardo raggiunto, rilancia. Chiuso il brindisi di rito (con tanto di torta per festeggiare l'evento) il decano dei donatori ha spostato l'asticella più in là, arrivando a farsi una solenne promessa. Quale? «Arrivare al traguardo delle 200 donazioni. E ci riuscirò» assicura «visto e considerato che ho ancora dieci anni a disposizione per farlo. Ovviamente prego Iddio che mi dia tanta salute».

Di questo passo però ci metterà molto tempo di meno. Dieci donazioni all'anno e nel 2019, cioè tra 4 anni, la fatidica cifra di 200 sarà raggiunta. Al recordman Fischetti arrivano anche i complimenti del presidente dell'Avis mattinatese Pierino Ricucci, che dirige la locale sezione dal 2005 e che proprio poco tempo fa ha chiuso l'assemblea di fine anno del sodalizio registrando nel 2015 ben 707 donazioni. «Siamo soddisfatti per il risultato raggiunto: ringrazio chi aderisce ai nostri appelli per donare sangue, aiutando chi ne ha bisogno». Ricucci non nasconde la soddisfazione per gli aspetti sociali dell'associazione, che anche quest'anno ha realizzato la festa del socio donatore; e come di consueto garantirà ai suoi aderenti gita sociale.

Francesco Trotta
La Gazzetta del Mezzogiorno