Il Centro Diurno per gli Anziani in attesa della dichiarazione di agibilità

Offrirà attività natura assistenziale e ricreativa
18 Febbraio 2016

Giunge a conclusione l’iter comunale per il centro diurno per anziani. I lavori affidati all’impresa Nigri Luigi di Foggia sono terminati da un pezzo. Dopo  il verbale di ultimazione lavori del 19 febbraio 2015 ai fini della utilizzazione dell'immobile è necessario, come hanno  stabilito gli uffici comunali, “procedere alla verifica delle condizioni di agibilità ai fini del rilascio della relativa certificazione”. Poiché tra la documentazione richiesta, ai fini del rilascio dell’agibilità, vi è anche l'avvenuta denuncia dell'immobile all'Ufficio tecnico erariale, il funzionario responsabile dei lavori pubblici Domenico Trotta, ha conferito l’incarico professionale per il valore di 3 mila euro finalizzato alla redazione del tipo mappale e per l’accatastamento dell'immobile all’ing. Leonardo Mansueto

Il centro diurno sarà ubicato in zona “Coppa della Madonna”, nei pressi della chiesa parrocchiale: offrirà attività sia di natura assistenziale che ricreativa, diventando un punto di riferimento quotidiano per gli anziani di Mattinata. Alcune di queste attività vengono svolte direttamente nel centro per anziani, mentre per altre il personale addetto opera come punto di raccolta delle richieste e di coordinamento delle stesse.

L’opera deriva da una delibera della giunta regionale per infrastrutture sociali e sociosanitarie del 2009. Con deliberazione della giunta comunale del gennaio 2010, al fine di partecipare al "piano di investimento" in fase di predisposizione da parte dell'ambito territoriale di Manfredonia, fu assegnato al responsabile del settore tecnico l'obiettivo di precedere alla predisposizione di un bando-avviso per la redazione di un progetto definitivo per la realizzazione di un centro diurno per anziani in zona Lamione. Ad aprile 2011 la giunta stabilì che il centro diurno per anziani dovesse essere costruito a "Coppa Madonna", ritenuta più idonea allo scopo per la sua vicinanza alla chiesa parrocchiale ed agli istituti scolastici. Il finanziamento regionale servito per la realizzazione dell’opera è stato di 450mila euro.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno