Pronti progetti e finanziamenti per evitare il crollo delle falesie

Ultimati dall'ufficio tecnico i relativi procedimenti
30 Novembre 2015
Senza didascalia

L'assessore Perna: «Interventi per recuperare spazi importanti del territorio»

«Il personale del settore lavori pubblici, demanio e ambiente del Comune di Mattinata ha concluso negli ultimi mesi alcuni importanti procedimenti amministrativi che permetteranno l'avvio di lavori di notevole importanza per la valorizzazione del patrimonio comunale e dell'intero territorio». A darne l'annuncio è lo stesso assessore nonchè vicesindaco Angelo Perna. In sintesi uno "stato dell'arte" dell'operato -ma anche una operazione di trasparenza gestionale- di uno dei settori cardini dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Prencipe.

Tra gli interventi più significativi da annoverare quello relativo al progetto di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato dì rischio del territorio comunale in località Mattinatella e Baia dei Mergoli. «Dopo una serie di ricorsi e contenziosi che hanno impedito il concreto inizio dei lavori e hanno visto il Comune vincitore in tutti i livelli di giudizio (Tar Puglia, Consiglio di Stato ndc), il progetto è stato definitivamente appaltato al Consorzio Mare di Levante di Margherita di Savoia» rivela Perna. Il quale poi entra nei dettagli e spiega che «i lavori, finanziati con "fondi Cipe", prevedono la messa in sicurezza della falesia e il ripascimento della spiaggia in località Mattinatella mentre, in località Baia dei Mergoli, verranno realizziti degli interventi di difesa dei Faraghoni».

Ma anche altri interventi hanno subito una accelerata. A partire dal progetto di sistemazione della strada comunale "Mandorla Amara" che collega località "Coppa d'Avanti" alla strada statale 89 Mattinata-Vieste. «I lavori, finanziati da fondi comunitari si tradurranno nella pavimentazione e la messa in sicurezza della strada» argomenta Perna. Appalto assegnato alla ditta Costruzioni Valerio s.r.l. di Foggia. Perna per il suo assessorato assomma deleghe di un certo peso. Oltre ad ambiente, lavori pubblici, agricoltura e viabilità rurale, si occupa anche di demanio forestale e marittimo e di igiene urbana. «In tema di potenziamento e ammodernamento delle strutture dedicate alla raccolta differenziata -continua - c'è un progetto in corso i cui lavori prevedono la realizzazione di un centro di raccolta in località "Piede Torto" a servizio delle attività comunali di raccolta differenziata dei residui solidi urbani. Il progetto é finanziato da fondi comunitari ed i lavori sono stati aggiudicati alla ditta Cetola s.r.l. di Pietramontecorvino».


Sono a buon punto anche altri interventi in programma alla ex scuola dell'infanzia delle Suore discepole di Gesù Eucaristico: «I lavori, iniziati il 13 ottobre scorso» fa il punto della situazione Perna «prevedono sia la ristrutturazione e l'adeguamento della struttura sia la riqualificazione dell'area verde annessa. Finanziato dal Gal Gargano i lavori sono appaltati alla ditta D'Avanzo Giuseppe e C, s.r.l. di Andria», Invece per il progetto di valorizzazione dei resti archeologici della villa romana di Agnuli (finanziati dal Gal Gargano ) sono stati appaltati alla ditta Terrae s.r.l. di Bari».

Francesco Trotta
La Gazzetta del Mezzogiorno