Il cuoco mattinatese Luigi De Vita è il vincitore del memorial intitolato a ''Giovanni Maggi''

Il giovane cuoco, della sezione garganica, è stato premiato con la sua reinterpretazione delle orecchiette
23 Novembre 2015
Luigi De Vita
Luigi De Vita

Si è concluso il meeting annuale organizzato dall'Associazione Cuochi Baresi, "Cibo e colori di Puglia", presso la sala ricevimenti "Nettuno", con la premiazione del vincitore del memorial intitolato a "Giovanni Maggi", aperto ai cuochi di tutta la regione e giunto alla sua nona edizione.

Tema portante del concorso sono state le orecchiette che i 20 cuochi in gara – tra cui si registra una grande partecipazione di giovani assieme a cuochi di comprovata e lunga esperienza – hanno reinterpretato a cavallo tra tradizione, innovazione e creatività.

Al terzo posto si è classificata la giovanissima Anna Santoro, appartenente alla sezione garganica dell'unione cuochi regionale mentre al secondo posto si è classificata Lucia Viggiano, che ha altresì ricevuto ufficialmente la nomina a coordinatrice del gruppo "Lady Chef" appartenente all'Associazione barese.

A vincere è stato un altro giovanissimo, il cuoco Luigi De Vita, anche lui della sezione garganica che con la sua reinterpretazione delle orecchiette ha lasciato commossa ed estasiata la giuria tecnica che ha definito il suo piatto "molto povero ma dal sapore stratosferico".

Durante la premiazione è stata affidata a Mauro Sciancalepore la nomina a coordinatore della sezione giovani dell'Associazione, dimostrazione di un grande interesse da parte delle nuove generazioni che desiderano intraprendere un lavoro, quello del cuoco, tanto faticoso e impegnativo quanto ricco di soddisfazioni e passioni.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Franco Lanza e dal vicepresidente Salvatore Turturo, non solo per l'alto livello dei concorrenti ma anche per tutta la manifestazione che ha richiamato un grande e diversificato pubblico.


Link fonte: http://www.molfettaviva.it/notizie/decretato-il-vincitore-del-memorial-maggi

Isabel Romano
Molfettaviva.it