Al via il nuovo appalto comunale per la gestione dei tributi

Attualmente l'affidamento del servizio è alla ditta ''Andreani''
3 Novembre 2015
Palazzo Barretta, sede del Comune di Mattinata
Palazzo Barretta, sede del Comune di Mattinata

Indetta dal Comune garganico la gara di appalto per l’affidamento dei servizi relativi ai tributi locali per il periodo 2016/2019. Il valore presunto dell’appalto relativo alla durata contrattuale è pari ad euro 694.400, oltre IVA e la gara verrà aggiudicata secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Con delibera del  consiglio comunale del 15 giugno scorso è stato approvato l’atto d’indirizzo per l’affidamento dei tributi, demandando al responsabile del settore economico finanziario, Michele Minuti, di diversificare la scelta di gestione nell’ottica dell’efficienza tra la forma in concessione e quella dei servizi propedeutici e di supporto al servizio tributi del Comune. Il consiglio aveva fissato alcune direttive:

» gli incassi dei tributi comunali su conti postali o bancari intestati al Comune, o mediante il modello F24 canalizzato tramite l’Agenzia delle Entrate;
» l’obbligo del concessionario di apertura e/o mantenimento nel centro urbano di Mattinata di un ufficio dotato di locali idonei e funzionali alla gestione del servizio da espletarsi con imparzialità ed efficienza e nel rispetto delle norme sulla privacy;
»  l’obbligo del concessionario di accollarsi i costi sostenuti dal Comune per effettuare la migrazione della banca dati consegnata dal precedente concessionario nel sistema informatico gestionale dell’ente e la consegna della banca dati al Comune con periodicità semestrale;
» una durata di quatto anni, prevedendo la possibilità di risoluzione anticipata del contratto senza oneri per il Comune qualora le eventuali modifiche che potrebbero essere apportate ai tributi locali dalle leggi in materia di finanza locale dovessero modificare in maniera sostanziale il rapporto contrattuale.

Nella determina sull’indizione dell’appalto è stabilito che l’oggetto del contratto è l’affidamento di vari  servizi: il supporto tecnico alla gestione e riscossione ordinaria dell’IMU (o eventuale trasformazione  LOCAL TAX ecc), della TASI (o eventuale trasformazione) e dell’imposta di soggiorno comprendente l’aggiornamento della banca dati; il supporto tecnico  alla gestione e riscossione ordinaria della Tassa sui rifiuti (TARI) (o eventuale trasformazione) e dei proventi del servizio dell’illuminazione votiva; la riscossione e accertamento in concessione del canone di occupazione spazi ed aree pubbliche (COSAP), dell’Imposta comunale sulla pubblicità (ICP), dei diritti sulle pubbliche affissioni (DPA) e della tassa rifiuti giornaliera (TARIG); l’accertamento in concessione dell’imposta comunale sugli immobili (ICI), dell’imposta municipale propria (IMU), della tassa sui rifiuti (TARSU/TARI), della tassa sui servizi indivisibili (TASI) e dell’imposta di soggiorno nonché la riscossione coattiva in concessione delle entrate tributarie e patrimoniali e dei proventi derivanti dall’applicazione di sanzioni amministrative e pecunarie emesse per le violazioni al codice della strada ed ai regolamenti comunali.

Francesco Bisceglia
La Gazzetta del Mezzogiorno