La prima edizione di Pane, Vino e Note a Mattinata ospita Alain Caron

Sabato 1 agosto l’evento targato MAD vede i Fornai in piazza, la Silent disco e il genio mondiale del basso
29 Luglio 2015
Alain Caron
Alain Caron

Arriva agosto e arriva a Mattinata la prima edizione del Festival Pane Vino e Note, targato al 100% MAD. Musica, degustazioni e sperimentazioni a zero impatto ambientale per questo evento, patrocinato dal Comune di Mattinata, che si inserisce nel cartellone estivo del Mattinata Festival.


Sabato 1 agosto, infatti, Piazza Aldo Moro ospiterà il concerto, ad ingresso libero, del genio mondiale della musica fusion Alain Caron e la sua band, a partire dalle ore 21.30.


Nel frattempo, dalle ore 20 in poi, ci si potrà deliziare con i prodotti tipici locali proposti dai Fornai in Piazza e, dopo la mezzanotte, appuntamento con la Silent disco in via Vittorio Emanuele III.


Obiettivo di Pane, Vino e Note quello di rendere Mattinata un vero e proprio polo culturale, un incubatore di cultura a 360 gradi, con particolare attenzione al contributo delle nuove tecnologie nella fruizione degli eventi, come nel caso della Silent Disco, una discoteca a cielo aperto, ma silenziosa, a zero impatto acustico. Un evento in cui la qualità del suono sarà la vera protagonista perché il pubblico sarà dotato di cuffie wireless in grado di trasmettere un sound di altissima qualità.


Chiudete gli occhi e immaginatevi una piazza piena di gente che si muove a ritmo di musica, intona un motivetto, beve del vino, ride e si diverte, con un particolare non indifferente: il silenzio, che non potrà, quindi, infastidire il vicinato o l’abitato cittadino.


Focus di tutto il Festival la collaborazione con i forni del territorio per la valorizzazione dei prodotti enogastronomici tipici del Gargano, dal pane all’olio, al vino, con grande attenzione al pane e ai prodotti da forno, vera carta di identità culturale della Capitanata per mettere a sistema le sue eccellenze e dare una vetrina di prestigio a questo prodotto.


Alain Caron, bassista di fama mondiale, ha alle spalle una quasi quarantennale carriera di musicista ed un numero consistente di lavori pubblicati sia da solista che con il famosissimo gruppo fusion UZEB. La sua storia di musicista inizia alla tenera età di 11 anni quando vince un concorso, poi a 14 anni scopre la passione della sua vita, il jazz, e successivamente, in seguito all’incontro con il chitarrista Michel Cusson ed il batterista Paul Brochu, fonda il gruppo UZEB con il quale realizzerà ben dieci album fra il 1977 ed il 1992 e terrà un consistente numero di concerti in ben 20 Paesi.
Dal 1993 Alain Caron si dedica ad una pregevole carriera da solista, componendo e pubblicando un congruo numero di album, anche se la sua fama è legata anche alla figura di session man di artisti di notevole calibro. Nel 2007 L’Università del Quebec, gli ha conferito una laurea honoris causa, riconoscimento assolutamente esclusivo per un musicista.
Alain Caron sarà accompagnato da una band tutta italiana di musicisti fortissimi: Ciro Manna alla chitarra, Michele Di Toro al pianoforte e Claudio Romano alla batteria.


Prossimo appuntamento con la musica, dopo la Notte Bianca del 3 agosto e la Festa per l’Autonomia di giorno 4, giovedì 6 agosto con l’originalissimo Piano Sand.

Samantha Berardino
Ufficio Stampa MAD www.musicartdoing.com