Mattinata, l´ex sindaco Prencipe verso una nuova sfida

Ieri sera si è tenuto un pubblico comizio in Piazza Aldo Moro
9 Marzo 2014
L.R. Prencipe in un pubblico comizio
L.R. Prencipe in un pubblico comizio

Un mese dopo le sue dimissioni, l'ex sindaco di Mattinata, Roberto Prencipe, torna a parlare alla sua gente. Lo fa attraverso un pubblico comizio in Piazza Aldo Moro, davanti ad un buon numero di persone che hanno sfidato il freddo pungente pur di ascoltarlo.

Poco meno di trenta minuti sono bastati per raccontare tutto quello che è accaduto in quattro anni di amministrazione, e soprattutto per far capire ai suoi concittadini come si è arrivati all'interruzione anticipata del suo mandato. "Ho voluto restituire la chiarezza alla popolazione di Mattinata e ribadire l'impegno che questa città deve avere nelle sue rappresentanze, a continuare un percorso virtuoso che sia fatto di correttezza, di integrità morale e che sia fatto di attenzione agli interessi dell'intera comunità e non solo a parte di essa. Chiunque  assumerà la carica di sindaco da questa mia parte politica dovrà continuare a lavorare solo al servizio dei cittadini di Mattinata".

Durante il comizio, Prencipe, ha ribadito che coloro che hanno fatto cadere la Giunta sono gli artefici della brusca frenata. "Stavamo completando il puzzle, mancavano pochi tasselli per completare il mosaico delle opere pubbliche da inaugurare. Invece per colpa di questa gente, Mattinata dovrà ancora aspettare, e magari perdere finanziamenti e progettualità. Ai miei compaesani dico solo di fare attenzione e di non farsi prendere in giro da chi ha demolito la mia amministrazione (Fischetti, Sacco, D'Apolito e De Vita ndr) e dall'altro gruppo variegato e pittoresco che ora vorrà far credere di rappresentare il nuovo. Questa gente ha paralizzato Mattinata" (le forze di centrodestra).

Infine la piena solidarietà ai consulenti del suo staff, Franco La Torre e Roberto Seppi. "La loro è stata una collaborazione legittima e fruttuosa per la comunità mattinatese: La Torre ha contribuito alla definizione del PUG, del piano delle coste e ha sbloccato lottizzazioni ferme da oltre 20 anni; Seppi ha restituito l'immagine turistica. In 4 anni dalla minoranza ho ricevuto solo accuse, così come dal consigliere Fischetti ho incassato calunnie e ingiurie. Sinceramente mi aspettavo ben altro, anche da chi ha condiviso il mio percorso". Il messaggio è molto chiaro.

Fonte: Saverio Serlenga
Teleradioerre