La relazionde del Dott. Lucio Roberto Prencipe al Commissario Prefettizio del Comune di Mattinata

Riceviamo e pubblichiamo integralmente nota stampa
1 Marzo 2014
Lucio Roberto Prencipe
Lucio Roberto Prencipe

Al Commissario Prefettizio
Dott.ssa  Carmela Palumbo

Al Sub Commissario
Dott.ssa Mirella Abate

COMUNE DI MATTINATA


OGGETTO: Segnalazione opere pubbliche a rischio de-finanziamento Comune di Mattinata. 

“Facendo seguito alle indicazioni già fornite dallo scrivente (sindaco uscente del Comune di Mattinata) in occasione del passaggio delle consegne in data 17.02.2014, si segnala, con allegata relazione, la necessità di porre in essere ogni opportuno provvedimento al fine di evitare il rischio di de-finanziamento delle opere descritte, od eventuali azioni risarcitorie da parte delle ditte aggiudicatarie in caso di rallentamento delle procedure di gara:


1) DIFESA COSTIERA E MITIGAZIONE E/O RIMOZIONE DELLO STATO DI RISCHIO DEL TERRITORIO COMUNALE. IMPORTO PROGETTO €. 3.750.000,00
. Con deliberazione CIPE n° 62 del 3 agosto 2011 veniva assegnata al Comune di Mattinata per la “Messa in sicurezza geomorfologica della costa in agro di Mattinata”, la somma di € 3.000.000,00; con Delibera di Giunta comunale n° 18 del 25/01/2013 veniva tra l’altro affidato, quale atto d’indirizzo, al Responsabile del 3° Settore tutti i compiti di gestione finalizzati all’attivazione delle procedure indispensabili per la redazione del progetto preliminare inerente le opere di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato di rischio del territorio comunale opere di difesa costiera, facendo ricorso a professionalità esterne particolarmente competenti;

Con determinazione n° N. 30 DEL 05-03-2013 è stato affidato l’incarico per la progettazione preliminare, inerente le opere di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato di rischio del territorio comunale all’ Ing. Giuseppe TOMAIUOLO Responsabile del 5° Settore di questo Ente;

Con Delibera n° 76 del 29/04/2013 la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare che prevede due interventi di consolidamento rispettivamente per la priorità A nella località di Baia di Mattinatella (intervento 1) e valle dei Mergoli o Baia delle Zegare (Intervento 2) e priorità B e C nella località Torre del Porto per l’importo complessivo di €. 3.750.000,00.

Sulla base del progetto preliminare , ai sensi del comma 2 dell’art. 14 bis della legge 241/90 veniva indetta la conferenza dei servizi per ricevere le necessarie INDICAZIONI per ottenere sul progetto definitivo, le intese, i pareri, le concessioni, le autorizzazioni, le licenze, i nulla osta e gli assensi comunque denominati richiesti dalla normativa vigente;

Con Delibera n° 172 del 15-10-2013 la Giunta Comunale ha preso atto delle indicazioni della conferenza dei servizi del 17/09/2013 ed ha riapprovato il progetto preliminare; con Determina a contrarre n° 163 (Reg. Gen.486) del 14-10-2013 con la quale si è avviato il procedimento per la stipula del contratto di appalto diretto alla realizzazione delle opere di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato di rischio del territorio comunale dell’importo complessivo di €. 2.631.680,00 ed €. 149.511,38 per spese di progettazione;

Con Determina n° 201 dl 30/12/2013 sono stati aggiudicati in via provvisoria i lavori di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato di rischio del territorio comunale alla ditta FAVELLATO Claudio SpA, via Bivio 1 – 86070 FORNELLI (IS) che ha offerto i seguenti ribassi: Ribasso sul prezzo posto a base di gara: 6,50% Ribasso sul tempo: 50%; Ribasso sul progetto definitivo: 5,00%, ribasso sul progetto esecutivo : 5,00% ; l’importo di aggiudicazione ammonta ad €. 2.464.630,00 così come di seguito:

A lavori a corpo
1 importo lavori soggetto a ribasso € 2.570.000,00
a detrarre ribasso offerto 6,50% € 167.050,00
Restano nette € 2.402.950,00
2 oneri della sicurezza non soggetti a ribasso € 61.680,00
Importo contrattuale € 2.464.630,00

Il tempo per l’esecuzione dei lavori giorni 365 x 50% = giorni 183.
Per la progettazione si ha:
a progetto definitivo € 80.190,48 5% € 76.180,96
b progetto esecutivo € 69.320,90 5% € 69.320,90


ADEMPIMENTI DA ASSOLVERE PENA IL DE-FINANZIAMENTO DELL’OPERA
.
Con nota acquisita al protocollo comunale n° 280 del 10/01/2014 la Regione Puglia ha comunicato che entro il 30/06/2014 deve essere stipulato il contratto con l’impresa pena il de-finanziamento dell’opera.

Gli adempimenti d’assolvere senza indugio alcuno sono:
a) Richiesta d’ufficio della documentazione necessaria per la verifica dei requisiti sia per l’impresa che per i professionisti.

In estrema sintesi si devono chiedere d’ufficio i certificati del casellario giudiziale; il DURC impresa+professionisti; Antimafia; fatturato professionisti; polizze assicurative imprese e professionisti.

b) Dopo l’ottenimento di tutti i certificati di cui al punto a) si deve con estrema urgenza effettuare l’aggiudicazione definitiva
c) Attivazione della procedura di rendicontazione tramite il MIR WEB con inserimento di tutti i dati necessari
d) Contemporaneamente alla richiesta di cui al punto a) è necessario avviare la procedura V.I.A.
e) Dopo l’ottenimento dell’autorizzazione VIA si deve convocare la conferenza dei servizi per l’acquisizione dei pareri sul progetto definitivo consegnato dall’impresa in sede di gara
f) Subito dopo l’esito della conferenza dei servizi è necessario approvare il progetto definitivo;
g) Trascorsi i trentacinque giorni dall’aggiudicazione definitiva di cui al punto b) si può stipulare il contratto

La stipula del contratto costituisce l’obbligazione giuridicamente vincolante da assolvere entro il 30 giugno 2014.

E’ opportuno evidenziare che in data 29/10/2012 con nota prot. n. 10653 è stata inoltrata istanza al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale Tutela del territorio e delle Risorse Idriche e alla Regione Puglia Ass.to ai LL.PP. per la richiesta di un ulteriore finanziamento di € 6.000.000,00 per la copertura della spesa necessaria per il completamento delle opere di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato di rischio del territorio comunale. Non raggiungere l’obiettivo del 30/06/2014 significa far perdere gli ulteriori sei milioni di euro.


2) OPERE DI DIFESA COSTIERA E DI MITIGAZIONE E/O RIMOZIONE DELLO STATO DI RISCHIO DEL TERRITORIO COMUNALE. CONSOLIDAMENTO E SISTEMAZIONE DELLA FALESIA IN LOCALITA’ “TOR DI LUPO”
, IMPORTO PROGETTO €. 1.750.000,00.
Con Delibera n° 25 del 09 febbraio 2012 con la quale la Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo per l’importo complessivo di €. 1.750.000,00; Con determina n° 73 del 10/07/2012 sono stati aggiudicati in via definitiva i lavori relativi alle opere di difesa costiera e di mitigazione e/o rimozione dello stato di rischio del territorio comunale – consolidamento e sistemazione della falesia in localita’ “tor di lupo alla impresa Rotice Antonio srl SP 141 Km 0,800 71043 Manfredonia (FG) con il ribasso offerto del 2,75 % sull’importo dei lavori posto a base di gara con un importo contrattuale così definito:
Importo lavori a base d’asta € 1.048.500,00
a detrarre ribasso d’asta del 2,75% € 28.883,75
Restano € 1.019.666,25
oneri della sicurezza € 63.500,00
IMPORTO CONTRATTUALE € 1.083.166,25

A seguito di gara d’appalto la direzione dei lavori è stata affidata al Prof.Mallandrino di Palermo; in data 14 gennaio 2014 il Direttore dei Lavori ha consegnato i lavori all’Impresa Rotice

ADEMPIMENTI DA ASSOLVERE PENA IL DEFINANZIAMENTO DELL’OPERA.
a) Senza indugio alcuno è indispensabile effettuare la rendicontazione tramite il MIR WEB con l’inserimento dei dati necessari
b) Con estrema urgenza è indispensabile richiedere alla Regione l’erogazione delle somme relative alla 1° Anticipazione
c) Senza indugio alcuno è indispensabile definire con la Direzione dei Lavori la variante da concordare con la Soprintendenza con la quale erano in corso degli incontri per la definizione della problematica;
d) Subito dopo la definizione della variante è necessario convocare con estrema urgenza la conferenza dei servizi finalizzata all’ottenimento dei pareri sulla variante
e) E’ indispensabile definire le competenze con il Prof. Cotecchia in quanto la Regione non riconosce gli importi degli onorari perché la procedura d’affidamento dell’incarico professionale è avvenuta, nella precedente fase amministrativa, senza il rispetto della normativa in materia di opere pubbliche. Il Comune rischia di pagare con le somme di Bilancio le competenze del Prof. Cotecchia.


3) PON SICUREZZA PER LO SVILUPPO -OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013- PROGETTO “LA CITTÀ DEGLI ALTRI”. RISTRUTTURAZIONE DELL’IMMOBILE DI PROPRIETÀ COMUNALE IN VIA BRODOLINI 2 DA ADIBIRE A CENTRO POLIFUNZIONALE
;
IMPORTO PROGETTO €. 360.000,00. Con Determina n°43 – Reg. Gen. n°225 – del 24/04/2012 veniva approvato lo schema d’avviso necessario per l’indagine di mercato finalizzata all’affidamento d’incarico per l’esecuzione di servizi tecnici di ingegneria e architettura relativi a lavori pubblici per un corrispettivo stimato inferiore ad euro 100.000,00 – articolo 91, comma 2, decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e art. 267 comma 7 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207;

con determina n° 66 (332 Reg.Gen) del 20/06/2012 resa ai sensi dell’art. 192 del D.Lgs 267/2000 si avviava la procedura negoziata
con determinazione n° 118 (602 Reg.Gen) in data 29/11/2012 è stato approvato il verbale di gara con conseguente aggiudicazione definitiva e affidamento dei servizi tecnici di cui al presente contratto di incarico (nel seguito semplicemente “contratto”);
In data 13 gennaio 2013 l’Ing.Ferdinando Di Girolamo nato a Giugliano in Campania (NA) il 27/08/1950 residente in Roma alla via Di Vigna Stelluti n° 157 cap 00191 CF DGR FDN 50M27E054L, iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma al n.24033, libero professionista, nella qualità di Amministratore Unico e Direttore Tecnico della Società “Di Girolamo ENGINEERING Srl ha sottoscritto il contratto d’incarico regolante i rapporti tra il professionista e l’Ente.

Sono stati comunque richiesti i certificati del casellario giudiziale ma la Procura della Repubblica di Napoli a tutt’oggi se pur sollecitata non ha inviato nulla.


ADEMPIMENTI DA ASSOLVERE PENA IL DEFINANZIAMENTO DELL’OPERA
.
a) E’ indispensabile sollecitare la Procura della Repubblica di Napoli per il rilascio dei certificati;
b) Ottenuti i certificati si deve chiedere al Professionista di inviare i documenti necessari per l’approvazione da parte del Ministero del Contratto d’incarico
c) Ottenuta l’approvazione del contratto si deve chiedere al Professionista il progetto preliminare definitivo ed esecutivo
d) Ottenuti i progetti dal Professionista gli stessi devono essere approvati
e) Approvati i progetti è necessario con celerità procedere alle fasi d’aggiudicazione dei lavori
f) Dopo la stipula del contratto lo stesso deve essere inviato al Ministero per l’approvazione
g) Solo dopo l’approvazione del contratto con l’impresa è possibile iniziare i lavori
h) Il Ministero degli Interni ha comunicato che entro il 31/12/2014 è necessario definire economicamente gli interventi non accettando alcuna richiesta che perverrà nell’anno 2015.


(Mattinata 24 febbraio 2014)


Distinti saluti


Dott. Lucio Roberto Prencipe

PD Mattinata