'La Comune di Parigi e la scuola' di Michele Tranasi

Un nuovo saggio per il docente mattinatese studioso di storia
20 Aprile 2012
Senza didascalia

Un nuovo saggio di Michele Tranasi, docente mattinatese studioso di storia. Dopo i due volumi degli anni scorsi (“Dalla proprietà comune alla proprietà privata – Monte Sant’Angelo 1806-1860” e “La nascita della proprietà privata – Monte Sant’Angelo 1861-2001”) è ora la volta di una ricerca storica sulla scuola. “La Comune di Parigi e la scuola” (Libo grafica editore) è il titolo del saggio di Tranasi che analizza “il primo governo popolare e operaio della storia”, ossia l’esperimento politico sorto nella capitale francese a seguito della rivoluzione scoppiata il 18 marzo 1871 e che durò appena 72 giorni.

Nelle dieci settimane al potere la Comune - scrive Tranasi – ha realizzato urgenti rivendicazioni delle classi lavoratrici, a cominciare dalla scuola”. “La gratuità della scuola, il diritto allo studio, l’integrazione tra lavoro intellettuale e manuale sono tra le conquiste più durature del governo comunardo”. Nel libro, con la riproduzione di diversi interessanti testi prodotti dalla Comune, vengono esposte le tematiche più ricorrenti sollevate dai comunardi in materia scolastica e presentate le esperienze più significative messe in atto nei vari arrondisements parigini.

 

Francesco Bisceglia