Le stelle del CTKS brillano nel cielo di Verona

Gli atleti mattinatesi hanno collezionando nove medaglie nel IV° Campionato Nazionale FEKAM di KARATE
27 Marzo 2012
I karateki dell’ a.s.d. C.T.K.S. Mattinata
I karateki dell’ a.s.d. C.T.K.S. Mattinata

Sabato 17 e domenica 18 marzo, nel Palasport “MONTINDON” di Sant’Ambrogio di Valpolicella (VERONA), si è svolto il IV° Campionato Nazionale FEKAM di KARATE. Gli atleti del Ctks hanno superato, di gran lunga, le aspettative dei tecnici,Troiano e Gentile, collezionando ben nove medaglie.

Un risultato di tutto rispetto, se si considera che gli atleti in gara erano cinque“ - commenta il Maestro Gentile - e considerato che il Ctks è una realtà giovane che si confronta, ogni volta, con realtà strutturate da anni, ed ogni volta lascia un segno inconfondibile!!

I nostri ragazzi stanno crescendo insieme a noi, con uno spirito di sacrificio e di gruppo non indifferente, dove non si esaltano solo le capacità individuali, che vanno coltivate e supportate, ma si sottolinea quanto sia vincente il gruppo , la solidarietà e la consapevolezza che vanno ben accettate le vittorie ma si possono ben accettare anche le sconfitte perché è proprio attraverso queste che si cresce e si migliora…E’ la forza del gruppo che ci rende diversi dagli altri - continua il Maestro Gentile - e la voglia di raggiungere grandi obiettivi, non per interessi di alcun genere, ma per il desiderio di trasmettere valori sani e trasparenti che devono lasciare un segno nella loro crescita individuale.

I ragazzi in gara sono stati:

  • Arianna di Mauro campionessa italiana Katà categoria cadetti e juniores, campionessa italiana kumitè categoria cadetti, guadagnandosi una possibile convocazione in Nazionale;
  • Michele Esposito vice campione italiano kumitè e medaglia di bronzo nei katà categoria cadetti;
  • Francesco Rinaldi vice campione italiano kumitè e medaglia di bronzo nei katà categoria ragazzi;
  • Tommaso Armillotta medaglia di bronzo nei katà categoria esordienti; Antonio Ciuffreda medaglia di bronzo nei katà categoria ragazzi.

Va ricordato, inoltre, che i maestri Troiano e Gentile hanno avuto la convocazione a tale campionato come Ufficiali di Gara.

Come la superficie lucida di uno specchio riflette tutto ciò che gli sta davanti e una valle silenziosa riporta ogni piccolo suono, così chi si accinge a praticare il karate deve vedere il proprio spirito, vuoto da ogni egoismo e malignità in uno sforzo continuo per reagire convenientemente dinanzi a tutto ciò che può incontrare" (Gichin Funakoshi)

 

C.T.K.S. Mattinata