Primo 'Raduno dei suonatori di Tarantella'

Sabato 23 luglio a Monte Sant’Angelo; durante la serata verrà presentata la compilation 'La Tarantella sul Gargano 2011', che vede partecipi anche gli Etnomusicantes di Mattinata
12 Luglio 2011
Primo 'Raduno dei suonatori di tarantella'
Primo 'Raduno dei suonatori di tarantella'

Il Gargano è una terra che ha un’antica tradizione culturale e musicale. Sempre più forte, negli ultimi anni, è diventata l’attrazione esercitata da questo immenso patrimonio, che oggi viene ripreso e coltivato. Si assiste, dunque, ad una riscoperta della tarantella del Gargano: sono molti, infatti, i gruppi di giovani musicisti e appassionati che riprendono in mano canti e testimonianze musicali del passato cercando di salvarle, diffonderle e rinnovarle.

Anche FestambienteSud ha deciso di rendere omaggio agli antichi rituali delle tarantelle e della cultura popolare, promuovendo, in collaborazione con l’associazione musicale “Museca”, il primo raduno dei suonatori di tarantella, sabato 23 luglio alle ore 22:00 in Largo Dauno a Monte Sant'Angelo. Musicisti del Gargano e della Puglia, danzatori, suonatori di chitarra battente, tamburello, castagnole, mandolino, fisarmonica, si incontreranno per dare vita ad un’orchestra popolare che accompagnerà i veterani della musica popolare garganica. Suoni, ritmi, danze, storia, arte, cultura e tradizioni in un unico grande evento, animato dai ritmi vigorosi della chitarra battente che da il tempo a canti, serenate e ninne nanne.

Durante la serata verrà presentata “La Tarantella sul Gargano 2011”, la prima compilation prodotta sul territorio che racchiude 10 gruppi che rappresentano 8 paesi del Gargano; tra i partecipanti anche gli Etnomusicantes di Mattinata con il brano "E sse Matalene Vole".

La scelta dei gruppi è dovuta alla loro diversa matrice culturale; alcuni di essi vantano un’esperienza decennale nel panorama musicale della world music non solo italiana, altri, invece, sono alla prima esperienza. La Compilation, ideata dall’Associazione Culturale “Museca” e prodotta dal Parco Nazionale del Gargano, rappresenta uno spaccato di quella che oggi è la valorizzazione e la promozione delle tradizioni popolari del nostro territorio.

“L’evoluzione è la parola chiave del progetto che mira a racchiudere una storia e una cultura centenaria. È una foto a colori di un passato in bianco e nero con tutte le sfumature rappresentate dall’evoluzione e dalle rivisitazioni.” – dichiara Peppe Totaro leader dei “Tarantula Garganica” e Presidente dell’Associazione culturale “MUSECA” – “I gruppi presenti nella compilation sono i “nuovi” traghettatori della memoria storica e artistica di un territorio scrigno d’arte, storia, cultura e tradizioni: il Gargano.

L’evento è promosso dall’Associazione culturale “Museca”, in collaborazione con FestambienteSud e Carpino Folk Festival.

Programma

Sabato 23 Luglio - Centro storico di Monte Sant’Angelo

  • ore 18:30 - Piazza de Galganis - Accoglienza suonatori
  • ore 19:15 - Piazza de Galganis - Accordatura strumenti + suonata di saluto
  • ore 20:30 - Largo Dauno – Soundcheck + prove brani da eseguire sul palco
  • ore 22:00 - Largo Dauno – Presentazione della compilation con esibizione sul palco principale di Festambientesud, dove un gruppo di musicisti amplificati (un rappresentante per gruppo) accompagnerà i veterani della musica popolare del Gargano
  • ore 23:00 - Largo tre Ottoni – Cena buffet/vino e musica a volontà

 

FestambienteSud