2° Rally del Golfo e dell'Arcangelo

Vicono Angrisani e Bergamo
26 Luglio 2009
2° Rally del Golfo e dell'Arcangelo
2° Rally del Golfo e dell'Arcangelo

Ci si aspettava una gara piuttosto "tecnica" e selettiva, e così è stato per il 2° Rally del Golfo e dell'Arcangelo, che si è svolto ieri su tracciati meridionali del promontorio garganico. Il caldo molto intenso, ma soprattutto la discreta difficoltà del percorso, hanno creato ben presto problemi a diverse auto in gara e dei 33 ammessi dopo le verifiche, hanno completato la competizione in appena 18. La gara si è snodata sui contrafforti meridionali del Gargano, con 9 Prove Speciali (PS) articolate in 70 chilometri e ripetute più volte per un totale di 270 km.

Il Rally è stato dominato da Maurizio Angrisani e Giuseppe Bergamo, su Mitsubishi Lancero Evo della Vomero Racing, che si sono imposti in 8 delle 9 PS, dovendo cedere solo la penultima - la prova Montesacro alla terza ripetizione - a Giuseppe Bergantino e Tommaso Granatiero su Renault New Clio del Team Sab che si sono classificati secondi. Bergantino-Granatiero sono stati davvero l'unica insidia per Angrisani-Bergamo: l'equipaggio del Team Sab è sempre riuscito a chiudere le prove con distacchi al di sotto degli 8 secondi, tranne che nell'8° PS (vinta, come detto) e nella 9° (gap di 26''). Regolari le prestazioni di Enrico Girardi e Gianluca Esposito (Mitsubishi Lancero Evo, Vomero Racing - alla fine terzi) e di Matteo Coccia e Antonio Martinez (Honda Civic Type R, Rallysport - quarti nella classifica finale), con migliori riscontri cronometrici per i primi.

Avevano tenuto il ritmo, inizialmente, Pietro Azzarone e Massimo Sansone, su Fiat Punto, che però si sono dovuti ritirare per problemi tecnici alla PS5. Non ce l'ha fatta a bissare il successo dell'anno scorso nel Rally del Golfo il pilota viestano Meo Solitro, navigato da Alberto Porzio su Renault Clio Sport: alla fine si sono classificati all'8° posto. Originale l'organizzazione anche dei tempi di gara nella Piazza Ferri, a lato del Castello di Manfredonia, dove sono avvenute la partenza e le premiazioni del Rally: per diverse ore, il pubblico è stato intrattenuto con musica, immagini dell'edizione precedente, esibizioni di scuole di ballo locali, presentati da Alessandro Sparacito. Tanto pubblico, nonostante l'ora tarda, ha salutato i vincitori e gli altri classificati per una bella cerimonia conclusiva, durante la quale hanno espresso tutta la loro soddisfazione Antonia Esposto, Presidente della Scuderia "Piloti del Gargano-Gino De Salvia", che ha organizzato l'evento in collaborazione con la "Gargano Corse" di Meo Solitro, al Direttore di Gara Claudio D'Apote.

Parole di ringraziamento per gli sponsor, che hanno concesso il sostegno ad una competizione importante per il territorio, ma anche agli Enti locali (Provincia e Comuni di Manfredonia, Mattinata e Monte Sant'Angelo), cronometristi e ufficiali di gara, Polizia e Associazione Nazionale Carabinieri, il Regio Hotel Manfredi di Manfredonia (che è stato il quartier generale della gara) e il Rotary Hotel di Monte Sant'Angelo, e a tutti quelli che hanno collaborato al successo del Rally. L'appuntamento è, ora, per ottobre, quando la Scuderia "Piloti del Gargano" organizzerà un rally "tout terrain", appassionante competizione svolta su percorsi sterrati, di cui saranno resi noti i particolari in seguito. 

Teleradioerre