Calcio: Il Mattinata in vacanza a Barletta

Ancora una pesante sconfitta per i rossoneri, ormai salvi
6 Maggio 2005
Senza didascalia
BARLETTA ñ U.S.MATINUM 5††††††††††††††††††††† 2

In casa dell'U.S. Matinum si respira già aria di vacanza. Ormai la salvezza è archiviata e mister Ricucci concede spazio e gloria alle seconde linee, che però, proprio come la settimana scorsa, resistono solo un tempo all'armata barlettana, per poi soccombere definitivamente nei secondi 45 minuti.

La partita inizia subito in salita per i rossoneri. Al primo giro di orologio Gentile perde pericolosamente palla al limite della propria area, dove si trova il barlettano Dell'Aquila che con un preciso tiro batte l'incolpevole Lauriola.

La partita sino al 20' rimane equilibrata, con il Mattinata che prova in più di un occasione, con La Torre e Rinaldi, ad impensierire il portiere locale Morollo. Ma al 21' i padroni di casa raddoppiano, nuovamente con Dell'Aquila.

I ragazzi di mister Ricucci non si perdono d'animo ed al 25' dimezzano le distanze grazie ad una stupenda rete di La Torre, che con un tiro dal limite dell'area indovina l'angolo ed insacca nel sette avversario.

Su un preciso lancio di Di Carlo, al 40', è sempre La Torre ad involarsi tutto solo verso la porta avversaria, riuscendo a saltare anche il portiere, costringendolo poi a farsi atterrare, proprio sotto gli occhi dell'arbitro, che senza indugio decreta prima la massima punizione e poi espelle il portiere barlettano, tra le numerose proteste dei locali. Della battuta si incarica lo stesso La Torre che realizza la sua doppietta, spiazzando il portiere.

La partita si incattivisce e l'arbitro appare intimorito ed insicuro, lasciando correre su qualche fallo di troppo.

Il secondo tempo inizia con i barlettani proiettati in attacco alla ricerca dei tre punti, che sembrano più vicini quando al 10' Pedico trasforma in gol una punizione dal limite, con la complicità del giovane portiere garganico Lauriola.

I mattinatesi mostrano un evidente calo di forma e restano sino alla fine in balia degli avversari, non riuscendo più a ripartite, anche per effetto della grinta degli avversari, che ormai pressano su tutti i palloni.

La differenza di livello tra le due squadre si nota in campo ed infatti al 15', su uno svarione difensivo, Ruscino realizza di precisione la quarta rete.

Per i rossoneri da registrare solo qualche altra buona occasione sprecata, prima da La Torre, poi da Sciarra e Pinto.

Al 45', prima del triplice fischio finale, ancora un gol dei padroni di casa, e ancora con Ruscino, che approfitta dell'ennesima distrazione difensiva.

Domenica prossima il Mattinata gioca tra le mura amiche, all'Agnuli, l'ultima gara di questa stagione, con il Cassano Murge anch'esso ormai con la salvezza acquisita. Un'occasione per i tifosi rossoneri per vedere all'opera i giovani, che sicuramente faranno parte della squadra nei prossimi anni.

A.BARLETTA: Morollo, Nasca, Curci, Di Bitonto, Dell'Aquila, Pedico, Mattera, Calabrese, La Notte, Ruscino, Pettani

MATINUM MATTINATA: Lauriola, Lapomarda G., La Torre L., Pinto, Ciavarella, Bisceglia F., Rinaldi, Gentile (al 60' Latino), La Torre G., Di Carlo, Notarangelo (al 45' Sciarra). Allenatore: Ricucci.

ARBITRO: Gironda (sezione di Bari).

RETI: Dell'Aquila (1' e 21' p.t), La Torre (25' e 42'p.t.), Pedico (10' s.t), Ruscino (15' e 45 s.t.).

La Redazione