Calcio: Bottino pieno in trasferta

Finalmente si torna alla vittoria dopo due brucianti sconfitte
24 Marzo 2005
Senza didascalia
LESINA ñ U.S. MATINUM 0 ñ 4

Dopo due sconfitte immeritate, ai danni delle squadre che conducono attualmente la classifica, tornano alla vittoria i ragazzi di mister Ricucci, contro un Lesina già retrocesso e privo di qualche titolare. La formazione garganica, con l'organico completo, non ha problemi a disfarsi dei ragazzi del Lesina e ad imporre il ritmo per tutto il corso della gara. I locali resistono agli attacchi un solo tempo, per poi crollare nella ripresa di fronte all'ottima organizzazione di gioco mostrata dai rossoneri ed anche alla forte voglia di riscatto.

Primo tempo brutto e confuso. Già dal 1' minuto i rossoneri impongono il proprio gioco all'avversario, quando Di Carlo si produce in una bella apertura per La Torre che arriva con un attimo di ritardo all'appuntmento col pallone. Al 2' ancora un tiro fuori di La Torre e al 7' è ancora lo stesso attaccante rossonero, con un colpo di testa, ad impensierire il portiere locale. Per la prima offensiva dei lesinesi bisogna attendere il 20' quando Iacovazzi, dopo una bella incursione in area, si produce in un forte tiro comunque ben bloccato dall'ottimo Guerra, che nell'occasione resta anche infortunato. Al 28' è ancora l'onnipresente La Torre a sfiorare la rete con un bel colpo di testa ben neutralizzato dall'estremo difensore locale. Al 29' viene annullato un gol al difensore rossonero Vergura per fuorigioco; al 30' e 36' il portiere locale si mette in mostra per due interventi spettacolari prima su Piemontese e poi su Sansone. Allo scadere della prima frazione di gioco, quando si attendeva solo il fischio dell'arbitro, è Ciavarella a sorprendere tutti, con un tiro dai 40 mt che scavalca l'incolpevole portiere lesinese e porta meritatamente in vantaggio il Mattinata, il solo ad aver provato a far proprio il risultato.

Ripresa a senso unico, con i padroni di casa spenti e senza mordente. Già al 3' è La Torre a tirare alto di poco sopra la traversa; poi al 7' Sansone, da buona posizione, calcia a lato, graziando il portiere. Al 10' è ancora La Torre che si invola verso la porta avversaria, ma calcia ancora incredibilmente fuori. Al 12' è sempre lo stesso attaccante rossonero a scattare sul filo del fuorigioco e finalmente riesce a segnare, tra le timide proteste dei locali che chiedevano l'intervento dell'arbitro. Al 14' è il giovane Pinto a tentare la via del gol ma il portiere gli nega la gioia dell'esultanza. Al 20' sugli sviluppi di un angolo battuto da Sansone è Rinaldi, entrato nella ripresa al posto di Bisceglia Donato (non ancora al meglio e apparso quest'oggi abbastanza sottotono), a marcare la terza segnatura. Neanche il tempo di riprenere il gioco e i rossoneri sono già sotto porta avversaria a concretizzare la quarta rete, ancora con La Torre.

E' tempo di sostituzioni: mister Ricucci concede il giusto riposo a Di Carlo che viene rilevato da Sciarra; poi è la volta di Piemontese che lascia il posto a Notarangelo. Anche i nuovi entrati si mettono subito in evidenza con delle belle giocate. La partita è un monologo rossonero. Da segnalare ancora un salvataggio della difesa locale su Pinto e due splendide giocate di fino da parte di Sciarra, che semina il panico nella difesa del Lesina.

Nulla da eccepire sui meriti della vittoria, ma ci preme sottolineare ancora lo splendido stato di forma di La Torre, oggi autore di una doppietta, ma da tempo trascinatore e finalizzatore delle manovre rossonere. Buona anche la prova del reparto difensivo. Buono il rientro tra i pali di Guerra.

Troia: Da Viece, Leonarda, Gaggiano, La Notte, Natale, Mascolo, Di Roma, Bonfitto, La Sala, Di Claudio, Iacovazzi. U.S. Matinum: Guerra, Ciavarella, Bisceglia Donato, Pinto, Vergura, Bisceglia F., Sansone, Gentile, La Torre G., Di Carlo, Piemontese. Allenatore Ricucci. Arbitro: De Cristofaro di Foggia. Reti: Ciavarella (45'p.t.), La Torre (12's.t.), Rinaldi (20's.t.), La Torre (22's.t.)

La Redazione