Mattinata, scoperta una nuova specie d'orchidea

Botanica: a fioritura tardiva
31 Ottobre 2007
L'orchidea Ophrys conradiae
L'orchidea Ophrys conradiae
E' stata scoperta una nuova specie di orchidea sul Gargano, mai rinvenuta prima d'ora e che si va ad aggiungere alle 85 specie già censite nella Montagna del Sole, in Puglia.

Si tratta della Ophrys conradiae, e prende il nome dalla botanica corsa Marcelle Conrad (1897-1990), perchè la prima segnalazione fu fatta nel 1993 in Corsica. La specie è caratterizzata da fioritura tardiva (maggio-giugno) e preferisce substrati calcarei in pascoli asciutti, garighe e bordi di strade, fino a 900 metri di quota.

La scoperta della 86 esima specie di orchidea sul Gargano è merito del duo Angela Rossigni e Giovanni Quitadamo, di Mattinata, una vita dedicata alle orchidee. La scoperta è stata compiuta nel maggio scorso, in piena fioritura dunque, in località Piano San Vito, nel territorio del Comune di Monte Sant'Angelo, a 580 metri sul livello del mare, ai margini della imponente Foresta Umbra, ma la divulgazione è stata resa ufficiale adesso, dopo che il GIROS (Gruppo Italiano Ricerca Orchidee Spontanee) ha pubblicato la notizia ieri l'altro. La stazione ai margini della Foresta Umbra, come si chiama in gergo l'insieme di piante scoperte, conta ben 12 orchidee, alte da 18 a 45 centimetri e si estende su un prato roccioso, di circa 15 metri quadri, lungo una strada a margine del polmone verde del Gargano.

La Ophrys conradiae finora era considerata un endemismo cirno-sardo, cioè limitato alla Sardegna e Corsica, dove fu segnalata nel 1993. Gli scopritori garganici, si sono imbattuti nella pianta durante le tante perlustrazioni che quotidianamente compiono sul territorio.
Francesco Trotta (La Gazzetta del Mezzogiorno)