"Ma non è giusto parlare di tunnel della morte"

Il Direttore Relazioni esterne Anas precisa
23 Agosto 2007
Senza didascalia
Egregio Direttore, di fronte a tragici incidenti come quello di luned" scorso occorso sulla strada statale 688, il pensiero va innanzitutto ai familiari delle vittime, ai quali l'Anas esprime le più sentite condoglianze.

Riteniamo tuttavia opportuno precisare che, in riferimento all'articolo pubblicato ieri su La Gazzetta del Mezzogiorno a pagina 6 e intitolato "Tunnel della Morte", le critiche rivolte alla gestione e alla manutenzione della galleria dove è avvenuto l'incidente sono ingiuste e immotivate.

Parlare di "strada killer" o di "galleria killer" non rispecchia la realtà dei fatti. La galleria "Monte Saraceno" fu costruita agli inizi degli anni '80 e fu aperta al traffico l'8 maggio 1982.

Tuttavia, nonostante i suoi 25 anni di esercizio, gli impianti di illuminazione e di ventilazione presenti in galleria sono mantenuti in costante stato di efficienza e funzionamento da parte dell'Anas, attraverso l'esecuzione continua e tempestiva di interventi di manutenzione, in occasione di ogni singola avaria.

Nel 2004, d'intesa con il Comune di Mattinata e la Prefettura di Foggia, a seguito di una fitta corrispondenza e di numerosi incontri congiunti, furono eseguiti importanti lavori di pulizia, lavaggio, tinteggiatura delle pareti, riparazione del guard-rail e della segnaletica, per un importo complessivo di circa 130 mila euro.

Successivamente, nel periodo ottobre 2005 giugno 2006 furono eseguiti 23 singoli interventi di manutenzione (quadri, lampade, ventilatori, interruttori, ecc.) su tutti gli impianti della galleria, alcuni dei quali richiesero l'istituzione di un senso unico alternato per circa un mese, con una spesa totale di circa 170 mila euro.

Con questi ultimi interventi furono revisionate tutte le apparecchiature e sostituiti tutti i componenti non funzionanti e obsoleti, conseguendo il ripristino totale dell'efficienza di tutti gli impianti esistenti. Nel successivo periodo luglio-dicembre 2006, sugli impianti radicalmente revisionati fu necessaria l'esecuzione di 7 interventi di piccole riparazioni, per un importo di circa 10 mila euro.

Anche nel 2007, a conferma del buon funzionamento degli impianti, sono stati eseguiti solo 8 interventi di piccole riparazioni, l'ultimo dei quali lo scorso 27 giugno, per un importo totale di appena 4 mila euro.

Complessivamente, dal 2004 ad oggi, per la manutenzione degli impianti di illuminazione e ventilazione sono stati spesi circa 314 mila euro, grazie ai quali gli impianti di illuminazione e ventilazione della galleria "Monte Saraceno" (lunga 2.172 metri), nonostante i loro 25 anni di esercizio, si presentano perfettamente funzionanti.

Infatti, i nostri tecnici di zona hanno verificato che nell'area dell'incidente e in quelle limitrofe, tutte le lampade erano e sono attive. Inoltre, l'Anas ha programmato importanti lavori di manutenzione straordinaria di adeguamento alla nuova recente normativa di tutti gli impianti tecnologici, del valore di 4,9 milioni di euro, inseriti con "priorità 1° (massimo livello di priorità) fra quelli previsti nella proposta di Contratto di Programma Triennale 2007-2009, per la sicurezza delle gallerie.

Va aggiunto, infine, che la Variante di Mattinata lunga circa 10 km, denominata strada statale 688, rappresenta un'importante arteria stradale su cui l'Anas ha recentemente ultimato lavori di prolungamento e di adeguamento del tracciato stradale, migliorando sensibilmente le condizioni di fluidità del traffico ed evitando il passaggio nel centro abitato del comune e numerosi incroci presenti in zona.

In particolare, con l'apertura nel dicembre 2004 delle quattro nuove gallerie Sperlonga (1124 metri), S.Benedetto (989 metri), Papone (720 metri) e Palombari (2585 metri), si è conseguita una migliore fluidità del traffico che ha permesso di risolvere il problema delle lunghe code estive proprio all'interno della galleria "Monte Saraceno".

L'Anas ha riservato grande attenzione anche alla strada statale 89, di cui la strada statale 688 costituisce la variante nel comune di Mattinata, in particolare al tratto a 4 corsie senza spartitraffico tra Amendola e Manfredonia. Il Consiglio di amministrazione dell'Anas ha approvato un progetto definitivo che è stato recentemente finanziato con l'Accordo di Programma 2007-2011, per un importo di circa 44 milioni di euro, che servirà a prolungare lo spartitraffico centrale, ad allargare la carreggiata e alla costruzione di una viabilità di servizio per i frontisti.

La gara di aggiudicazione dell'appalto sarà avviata nei primi mesi del prossimo anno.

Distinti saluti.

Giuseppe Scanni Direttore delle relazioni esterne e rapporti istituzionali Anas
La Gazzetta del Mezzogiorno