Gianfranco Prencipe ai primi posti del body building nazionale

A Sapri successo dell'atleta mattinatese
29 Luglio 2004
Senza didascalia
Da disciplina sportiva di nicchia a momento di interesse per schiere di ragazzi. Il body building si diffonde sempre più nelle palestre, che oramai quasi tutte l'hanno inserito nei loro programmi di allenamento, mettendo a disposizione trainer specializzati. Non tutti gli appassionati di questo sport si allenano per gareggiare dopo i lunghi periodi di sforzi con pesi e di ferrea disciplina psico-fisica. Ma chi lo fa, come il mattinatese Gianfranco Prencipe, a volte può portarsi a traguardi di prim'ordine. Il giovane ventiquattrenne già due anni fa ha calcato le scene del body building, piazzandosi tra gli ìjunioresî al primo posto al ìMr. Italiaî del 2002. Dopo la pausa dell'anno scorso, quest'anno ha voluto di nuovo cimentarsi e gareggiare all'edizione 2004 del ìMr. Italiaî, tenutosi in Campania, a Sapri, nei giorni scorsi. ´Ho deciso di ritornare a misurami e confrontarmi con gli altri atleti in questa che è la più bella manifestazione del sud Italia. L'ho deciso solo tre mesi fa e ho dovuto fare un workout accelerato, pur di non perdere l'appuntamento con questa gara di Sapriª. E i risultati, nonostante la fretta della preparazione, non sono mancati, a dimostrazione di un talento naturale che, se opportunamente coltivato, può raggiungere risultati di eccellenza, lanciando Gianfranco Prencipe ai vertici della cultura fisica italiana. Così, tra i centoventi atleti presenti, il body builder di Mattinata, nella categoria ìjunioresî, altezzañpeso, si è classificato al secondo posto. Il lusinghiero risultato, che ha avuto come coordinate fisiche l'altezza di un metro e ottanta su ottantadue chili, è stato rimarcato dai membri della giuria del premio, che, nel dopo gara, hanno voluto spronare l'atleta mattinatese, a continuare per raggiungere mete ancor più prestigiose, che gli attuali risultati fanno già intravedere. ´Ho ringraziato per quello che a Sapri mi è stato detto. Ma voglio rimarcare che il merito di quanto fatto e di quello che farò nei prossimi mesi va individuato anche in tutti quelli che mi danno una mano. Ad iniziare dalla mia famiglia, che di fronte ai sacrifici richiesti da questo sport, mi è stata sempre vicina. Come posso poi dimenticare la guida negli allenamenti ricevuta da Luciano Troiano, già campione mondiale Wabba, e l'aiuto durante i workout di Pio Lupoli?ª. Adesso Gianfranco Prencipe, dopo la pausa agostana, sta già pensando seriamente all'impegno del prossimo anno: punta alla partecipazione ai campionati italiani di bodybuilding IFBB, che si terranno nella prossima primavera in Liguria.
Francesco Bisceglia