I Sentieri della Fede

Tradizioni religiose, quelle mattinatesi, risalenti a tantissimi anni fa, completamente sconosciute a noi giovani, vaghi ricordi dei nostri genitori
La Vergine Maria Incoronata

Tradizioni religiose, quelle mattinatesi, risalenti a tantissimi anni fa, completamente sconosciute a noi giovani, vaghi ricordi dei nostri genitori ma ben impresse nella mente dei nostri nonni.

Vistosi prodotti della fervida fede che animava le coscienze dei mattinatesi erano e, in modo diverso lo sono ancora oggi, i sontuosi festeggiamenti in onore della protettrice di Mattinata Santa Maria della Luce. Il paese ha sperimentato la sua speciale protezione nelle "pubbliche calamità e necessità (terremoti e siccità)". I fedeli mai vennero meno alla specialissima devozione e al filiale e fervente attaccamento verso la Sacra Icona: ne sono prova i festeggiamenti sia ecclesiastici che popolari. La festa ha luogo ogni anno il 14-15-16 Settembre. Dall'antica festicciola rurale con illuminazione ad olio, orchestra improvvisata con vecchie tavole e adorna di "fresche", si è passato ai moderni festeggiamenti. Molto sentita è la processione che si svolge in Suo onore, per il centro storico di Mattinata, il 16 Settembre nel pomeriggio. Commovente e suggestivo è il cammino della Santa Icona tra luminarie e fuochi d’artificio che hanno luogo in ogni rione al suo passaggio. Quando ciò avviene, tutti aprono le loro porte affinché lo sguardo Benevolo della Madonna della Luce visiti quella dimora.

Molto sentiti ed attesi sono i pellegrinaggi in due chiesette rurali: Incoronata in primavera e San Matteo a settembre. Il recarsi in questi luoghi denota la grande devozione della nosta gente presso questi santi. Ancora un’immagine di credenza popolare è la "nicchia votiva" che si riferisce alla devozione verso i Santi protettori. Sulla facciata della propria casa e precisamente sopra il lucernario, si faceva costruire una piccola nicchia ove posare una statuetta del santo protettore, affinché scacciasse da quella dimora gli spiriti del male.
Ci sarebbe ancora molto da raccontare della religiosità popolare; pensiamo che questo breve saggio basti per far capire una cultura, una mentalità, una costume di una gente che ancora oggi si ritrova nelle sue tradizioni.

 

Per saperne di più